1x02 - Questione di vita o di morte

La Luna vaga nello spazio sconosciuto, portando con se' gli Alfani.
Rispondi
odo2007
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 647
Iscritto il: 16 dic 2006, 10:15
Località: Roma

1x02 - Questione di vita o di morte

Messaggio da odo2007 » 8 set 2007, 10:48

Titolo originale: Matter of Life and Death

L'episodio è visionabile in streaming a questo link:
http://www.rai.tv/mpplaymedia/0,,Telefi ... 90,00.html
Doveroso un grazie alla RAI che ci permette di godere questa serie sul web.

Ho visto la serie negli anni '70 quando ero bambino, dunque non ricordavo questo episodio. Rivedendolo devo dire che dopo mezz'ora e più non ci vedevo ne capo ne coda, e ciò che mi spingeva a continuare la visione erano i personaggi, Koenig in particolare interpretato dal superbo Martin Landau (altro talento cristallino che Hollywood non ha saputo o voluto sfruttare).
L'episodio recupera verso un pò verso la fine quando in parte viene spiegata la comparsa del redivivo Lee Russell, il marito della dottoressa morto 5 anni prima durante una missione su Giove. Anche se è doveroso riconoscere che per capirci qualcosa ho dovuto fare riferimento all'ottimo sito http://www.space1999.net/spazio/ e alla spiegazione allegata di questo episodio.
Appare ovvio che Terra Nova è ispirato al pianeta descritto da Andrej Takowski nel romanzo "Solaris" ove viene descritta una forma di vita del tutto inusitata, ovvero un'oceano pensante in grado di concretizzare sogni e pensieri degli esseri senzienti con cui viene a contatto; il che spiega la comparsa di Lee Russell come proiezione dell'inconscio di Helena e la timeline alternativa in cui la Luna viene distrutta.
Peccato che questa tematica del pianeta pensante non sia per niente sviluppata nell'episodio, infatti per arrivarci bisogna possedere una conoscenza approfondita della fantascienza precedente, con il risultato che il neofita di fronte a un episodio simile si fa una immagine negativa della fantascienza. Gli autori hanno sicuramente attinto all'episodio TOS 1x16 "Shore Leave" e alle tematiche di Lewis Carroll oltreche al già citato romanzo di Tarkovsky "Solaris"; il fatto è che se non lo fai capire dalla trama come pretendi che ci arrivi uno che non ha mai visto la TOS e non ha mai letto Tarkovsky? Infatti io il nesso con "Solaris" non lo avevo colto.

Una cosa buona, anzi ottima, di Spazio 1999 è lo sviluppo di timeline alternative che hanno fatto parte della fortuna delle serie Star Trek successive. Segno questo che le idee c'erano e anche buone, ma probabilmente chi scriveva i copioni non era all'altezza del compito.

Avatar utente
IlSisko
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 2088
Iscritto il: 28 nov 2007, 2:10
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da IlSisko » 12 giu 2011, 0:53

Guardando questa serie, dopo tanto tempo, con la voglia di godersi la visione senza farsi troppi problemi di continuity e incongruenze, devo dire che anche questo episodio non mi ha deluso.

Intanto l'atmosfera di mistero della prima stagione, le scenografie, le musiche (in questa puntata ci sono diversi motivetti niente male :grin: ) conservano sempre il loro fascino.

Nella prima parte dell'episodio si cerca a lungo di capire da dove sia sbucato fuori Russell e cosa lo leghi al pianeta. Che nella sua apparizione sia coinvolta una qualche forma di energia si capisce subito, direi.

Il fatto che sia vivo o morto, reale o "anti-reale" accresce la suspense, imo.
Bergman ovviamente ben presto intuisce che qualcosa non torna e lo stesso Russell avverte gli Alfani di non scendere sul pianeta.

Il finale sul pianeta secondo me non è così oscuro come sembra o almeno lo è il giusto.
Alla fine Russell spiega che nello spazio "vi sono molte forme di vita... e molte forme di morte", che l'esistenza stessa ha diverse forme e alcune di esse evidentemente non possono esistere nello stesso tempo e nello stesso spazio (Russell dice che quel che abita in quel pianeta è l'opposto della vita o una sua immagine speculare che con la "nostra" vita non è compatibile)... o almeno questa è la pseudo-spiegazione che mi sono dato... :mrgreen:

Immagine

"For all we know, at this very moment, somewhere, far beyond
all those distant stars... Benny Russel is dreaming of us."

Avatar utente
Gas75
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1727
Iscritto il: 7 apr 2008, 15:13
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da Gas75 » 12 giu 2011, 12:19

Resta il mistero sul meccanismo (di certo non limitato a questa serie, che però qui è stato IMO abusato) di come sia possibile vedere attraverso uno schermo delle immagini delle quali sicuramente nessuno sta inquadrando con una telecamera...

Immagine
Libero portale d'intrattenimento.

Avatar utente
IlSisko
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 2088
Iscritto il: 28 nov 2007, 2:10
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da IlSisko » 12 giu 2011, 13:01

Infatti questa è una delle cose che vorrebbero risolvere in "Space: 2099" aggiungendo digitalmente una specie di "Kino-Cam" (tipo quella di SGU) che segue gli spostamenti delle squadre sui pianeti. :wink:

Immagine

"For all we know, at this very moment, somewhere, far beyond
all those distant stars... Benny Russel is dreaming of us."

Avatar utente
Gas75
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1727
Iscritto il: 7 apr 2008, 15:13
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da Gas75 » 12 giu 2011, 15:55

Ho visto a suo tempo quel filmato dimostrativo su Space 2099, ma SGU che cos'è?

Immagine
Libero portale d'intrattenimento.

Avatar utente
IlSisko
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 2088
Iscritto il: 28 nov 2007, 2:10
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da IlSisko » 12 giu 2011, 15:57

Stargate Universe. :wink:

Immagine

"For all we know, at this very moment, somewhere, far beyond
all those distant stars... Benny Russel is dreaming of us."

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 13 giu 2011, 10:14

Sì, anch'io ho notato che in Spazio: 1999 si abusa un po' di immagini "in esterno" (ma propio tanto esterno :smokin: ) senza spiegazioni del "come" vengano riprese. Ma io le ho sempre considerate, a torto o a ragione, quisquilie, quindi non mi hanno mai dato fastidio.

P.S. Male comune, comunque :wink: In ST, ad esempio, resta memorabile la visione della distruzione delle navi Klingon da parte di V'Ger in TMP :smokin:


"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

Rispondi

Torna a “Spazio 1999”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite