Gli sceneggiatori di TNG odiavano i replicatori

Può lo stesso fulmine colpire due volte?
Rispondi
Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6041
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Gli sceneggiatori di TNG odiavano i replicatori

Messaggio da Miles » 23 ago 2017, 17:02

Il replicatore è senza dubbio uno dei maggiori accorgimenti tecnologici introdotti nel 24° secolo di Star Trek. Questi utili dispositivi sono in grado di realizzare praticamente qualsiasi cosa e si trovano un po' ovunque, anche negli alloggi dell'equipaggio. Tuttavia secondo Ron Moore, autore/produttore di Star Trek: The Next Generation e Star Trek: Deep Space Nine, introdurli nella serie è stata una pessima idea.

Intervistato da Bleeding Cool, Moore ha detto:
I replicatori sono la cosa peggiore in assoluto. Distruggono la narrazione ogni volta perché implicano il fatto che niente abbia valore. Niente ha valore in un universo in cui puoi semplicemente replicare qualsiasi cosa, quindi si perde tutto così. Non c'è niente di unico: se rompi qualcosa, la puoi rimpiazzare subito. Se si rompe qualcosa sulla nave, non è un problema: "Oh, che importa, Geordi può scendere in ingegneria e replicare all'istante un altro vattelappesca-quantico.” O quando scendono su un pianeta e sul pianeta hanno bisogno di qualcosa: "Oh dai, replichiamolo e diamogli quello che vogliono!". Nella stanza degli autori odiavano tutti il replicatore e personalmente cercavo di dimenticarmene il più possibile. 

Fonte: TG TREK
Immagine

Rispondi

Torna a “The Next Generation”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite