6x12: In un batter d'occhio (Blink of an Eye)

La nave stellare Voyager è a 70.000 anni luce dalla Terra, lì dove nessuno è mai giunto prima.
Myra
Comandante
Comandante
Messaggi: 2811
Iscritto il: 24 nov 2004, 20:55
Località: Città del Vaticano

6x12: In un batter d'occhio (Blink of an Eye)

Messaggio da Myra » 2 apr 2006, 15:04

E' vero che ricorda un pò 'Una vita per ricordare', ma per me è il miglior episodio di Voyager, almeno per quel che ho visto finora, e uno dei migliori di tutta Star Trek. L'idea di assistere all'evoluzione di un intero pianeta è bellissima e il fatto che la Voyager contribuisca in qualche modo a questa evoluzione perchè fa nascere curiosità, domande, voglia di esplorare, è un'idea alquanto originale. Questo sprone ad andare nello spazio noi l'abbiamo avuto anche grazie alla presenza della luna, così vicina eppure così lontana, se non avessimo avuto la luna chissà cosa sarebbe stato dell'esplorazione spaziale...
Mi rimane da dare solo il voto. E do il massimo: 10!

vale
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 2212
Iscritto il: 15 ott 2002, 16:49
Località: Milano

Messaggio da vale » 2 apr 2006, 20:56

cavolo, l'ho appena finito di vedere.
ottimo episodio, davvero interessante poi il paragone che hai fatto con la nostra luna.

Avatar utente
Illo
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7927
Iscritto il: 8 ott 2002, 16:29
Località: Roma

Messaggio da Illo » 3 apr 2006, 11:30

E' geniale questo episodio, però due cose mi hanno lasciato perplesso:
1 - in una scena si vede chiaramente un alieno scrivere in inglese, mentre sarebbe stato più azzeccato usare qualche simbologia non comprensibile.
2 - Ma questi alieni in pochi anni "standard" saranno in grado di sviluppare la tecnologia per mangiarsi i Borg a colazione? :vabbe:

Comunque voto 9,5
Immagine

Myra
Comandante
Comandante
Messaggi: 2811
Iscritto il: 24 nov 2004, 20:55
Località: Città del Vaticano

Messaggio da Myra » 3 apr 2006, 19:51

Anch'io avevo notato quella faccenda dell'inglese! E' quando mandano il pallone aerostatico. Poi c'è un'altra cosa, perchè non hanno inviato prima delle sonde verso la nave invece che direttamente una navetta con equipaggio? Certo, forse l'hanno fatto e non l'hanno fatto vedere. Ma è strano perchè avrebbero dovuto farne cenno sulla voyager.
Per quanto riguarda la seconda obiezione, ciò che dici è vero, Illo, ma la cosa è inquadrabile nell'ottica generale che vede il trionfo della scienza e della tecnologia come una cosa bella, buona e giusta e hanno dovuto affrettare un pò i tempi per far vedere la parabola completa. Da ingenui uomini delle caverne che vedevano la Voyager come una guida spirituale, a esseri razionali che hanno scelto di liberarsi di quella guida, per poter migliorare la loro vita.

Lolann
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 21188
Iscritto il: 11 gen 2004, 0:45
Località: Rimini

Messaggio da Lolann » 5 apr 2006, 2:07

L' episodio e' stato molto bello, pero' ho alcuni ricordi vaghi.
devo rivederlo
SIIIIIIIID [:love] IN ITALIA!!!!!!!!!

eric_starbuck
Comandante
Comandante
Messaggi: 3309
Iscritto il: 23 ott 2002, 8:09
Località: Modena

Messaggio da eric_starbuck » 5 apr 2006, 15:38

Io invece stranamente me lo ricordo bene. uno degli episodi standard di voyager che mi sono piaciuti di più.

Sarah-Jane
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 122
Iscritto il: 3 mar 2006, 17:27
Località: Milano

Messaggio da Sarah-Jane » 22 giu 2006, 16:37

L'episodio è appena stato trasmesso su La7, devo dire che lo spunto è molto interessante e lo si vede volentieri, anche perché il "tono" narrativo è lieve fin dal principio, non angosciante. Si capisce subito che questo pianeta somiglia tutto alla Terra, e che quello che vedremo sarà una parabola, narrata in toni leggeri ma non troppo. Nella prima scena vediamo una tribù animista che offre sacrifici al nuovo "dio" apparso in cielo tra le altre stelle (è la Voyager!). Nella seconda, la civiltà è progredita e siamo già in ambientazione medievale, con chierici e castelli, e un prototipo di mongolfiera. Una cosa che ho trovato un po' strana io (ma è ovvio, tutto è strano e assurdo in quest'episodio, non si può neanche pretendere troppo...) è che quando l'astronauta alieno arriva sulla Voyager il capitano e gli altri lo lasciano a lungo incosciente, poi quando lo svegliano lo tengono lì a parlare, sembra che un po' si gingillino, senza pensare che ogni secondo che passa per gli amici di questo poveretto (rimasti sul pianeta) vuol dire un giorno, quindi un minuto = 2 mesi, 6 minuti = un anno... Insomma a me veniva voglia di dir loro "SPICCIATEVI A MANDARLO INDIETRO!!!!", così almeno fa in tempo a vedere i suoi nipotini... ;-)
Questo passaggio mi ha ricordato un'antica fiaba, raccolta da Calvino nelle sue "Fiabe italiane" ma probabilmente presente anche nelle tradizioni di altri Paesi: quella del giovane che vuol vedere il Paradiso. Viene esaudito, ammira i paesaggi celesti per alcuni minuti, poi torna indietro e si accorge che sono passati molti anni, e che lui ormai è un vecchio cadente... Il tema anche qui era quello del giovane astronauta che raggiunge il "Paradiso" (la Voyager era entrata nella mitologia locale) ma paga questa felicità con il fatto di perdere gli amici, la famiglia, la sua epoca insomma. Myra inoltre mette in rilievo l'importanza della Luna e delle stelle come spinta per la curiosità umana e lo sviluppo della scienza, certamente la vicinanza di un corpo celeste come la Luna è stata un grosso stimolo alla ricerca spaziale, e non solo per motivi utilitaristici ma anche simbolici: la "corsa" a chi arriva primo tra Usa e Urss significava anche il trionfo di un'ideologia sull'altra.

pomfar
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 78
Iscritto il: 9 mar 2006, 21:57
Località: Milano

Messaggio da pomfar » 22 giu 2006, 18:07

Anche secondo me è il miglior episodio e anch'io come Illo mi sono ritrovato perplesso per la lettera scritta in inglese e mi sono chiesto anche perchè non hanno iniziato subito ad esplorare lo spazio visto che erano così tecnologicamente avanzati e incominciavano già a controllare gli effetti del gradiente temporale... forse gli autori hanno solo voluto aprire e chiudere una parantesi in cui hanno raccontato una bellissima storia senza preoccuparsi dell'universo trek.

Myra
Comandante
Comandante
Messaggi: 2811
Iscritto il: 24 nov 2004, 20:55
Località: Città del Vaticano

Messaggio da Myra » 22 giu 2006, 19:15

No, io credo che l'episodio sia in tema con lo spirito di star trek. L'inglese scritto sugli altri pianeti poi...quello è un vizio dal quale non riescono a liberarsi, nella serie classica ne facevano un uso larghissimo, eppure non ci vuole un genio per capire che si tratta di un'assurdità

pomfar
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 78
Iscritto il: 9 mar 2006, 21:57
Località: Milano

Messaggio da pomfar » 22 giu 2006, 21:11

Beh... quello è ovvio che è in tema solo che ho trovato alcune perplessità... perchè la janeway che è così intelligente e, come dice sempre sette, piena di risorse non ha aspettato qualche giorno in modo che quelli le inventassero la transcurvatura e che comunque le dessero una mano? in ogni caso sarebbero stati dei gran alleati, perchè non sfruttarlo a loro vantaggio?

itamare76
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 14812
Iscritto il: 6 gen 2004, 7:25
Località:
Contatta:

Messaggio da itamare76 » 23 giu 2006, 2:01

Una delle conferme di come VOY sia migliorata col passare delle stagioni è rappresentata da questo episodio. 9 tondo tondo!

I'm Cial'drone of Borg.
Resisance is futile ... if < 1 Ohm (cit.)

stantuffo
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 788
Iscritto il: 17 gen 2003, 20:10
Località: Cagliari
Contatta:

Messaggio da stantuffo » 23 giu 2006, 14:35

Io mi chiedo come abbia fatto uno spermatozoo olografico a rimanere coeso fuori dal campo emesso dall'emettitore autonomo innescando una fecondazione ecc.ecc.ecc.. INSOMMA COME HA FATTO IL DOTTORE AD AVERE UN FIGLIO?!?!?!??!!??!!??!?!!?!? ::O:
..::si su kelu fit in terra si l'aiant serradu puru::..

ho visto TOS 1°, TNG, DS9-1°2°, VOY 1°2°3°4°5°, ENT 1°2°,film della TNG: NO SPOILER PLEASE!

itamare76
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 14812
Iscritto il: 6 gen 2004, 7:25
Località:
Contatta:

Messaggio da itamare76 » 23 giu 2006, 15:52

Le famose subroutine sessuali del Doc integreranno probabilmente anche le tecniche multiple di Data.
I'm Cial'drone of Borg.
Resisance is futile ... if < 1 Ohm (cit.)

Freckles
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1713
Iscritto il: 4 giu 2004, 19:01
Località:

Messaggio da Freckles » 23 giu 2006, 19:27

Secondo me si tiene in tasca sempre una provetta di sperma congelata da un donatore anonimo della nave...non si sa mai quando serve!!!!

Avatar utente
R. Daneel Olivaw
Comandante
Comandante
Messaggi: 3176
Iscritto il: 2 nov 2003, 0:57
Località: Cesena

Messaggio da R. Daneel Olivaw » 23 giu 2006, 20:36

Concordo nell'affermare che questo è un bellissimo episodio, per lo meno a me è piaciuto molto.

Però il dubbio di Stantuffo espresso qui sopra me lo ero posto anch'io!

Per quanto riguarda le altre perplessità sollevate confesso che non le avevo nemmeno notate, alla lettera in inglese poi non ci avevo proprio fatto caso.

Rispondi

Torna a “Voyager”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti