6x18 - Cenere alla cenere

La nave stellare Voyager è a 70.000 anni luce dalla Terra, lì dove nessuno è mai giunto prima.
Rispondi
Avatar utente
VulcanSmile
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1917
Iscritto il: 27 ago 2007, 13:16
Località:
Contatta:

6x18 - Cenere alla cenere

Messaggio da VulcanSmile » 30 giu 2008, 23:53

Titolo originale: CENERE ALLA CENERE

Un gran bel pezzo di aliena torna sulla Voyager dicendo di essere un ex membro della nave, morta, risorta e trasformata. A quanto pare non mente e, una volta a bordo, la ritrasformano in un gran bel pezzo di terrestre. Ci scappa anche un po' di limone con Kim. Ma non tutto va come dovrebbe...

Osti, mi sento misto. L'idea secondo me è stra-bella. Però si sfilaccia qua e là in cose piccole (Kim è innamorato di lei dall'Accademia... e Libby?), medie (caspita, proprio l'unica razza aliena con cui non funziona il traduttore universale) e grandi (prima va tutto bene, sembra finalmente tutto a posto, lei si ricorda tutto di Voyager, a momenti anche il colore dei calzini di Chakotay... ma non si ricorda del suo babbino? E se ne accorge solo quando glielo chiede Kim? Uhm... mi state chiedendo un po' troppo). Sommate l'una all'altra, insieme al trattamento speciale che in due punture le cambia la faccia all'istante, tutte queste cose, secondo me, tolgono mordente a un episodio dalle ottime premesse, dato che si apriva a due finali entrambi legittimi (va o sta?). Peccato. Molto bella, al contrario, la sottotrama dei giovani borg. Impagabile 7di9 che proclama: "fun will now commence".

"I have a dream; a dream that all people... Humans, Jem'Hadar, Ferengi, Cardassians... will someday stand together in peace... around my Dabo tables." (Quark)

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7710
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 1 lug 2008, 8:41

Stendiamo intanto un velo pietoso sulla sf...ortuna di Harry, perché rischiamo di sparare sulla croce rossa :mrgreen:

Episodio molto bello, la cui originalità mi fa passare sopra alle presunte leggerezze dello svolgimento; leggerezze che qualcuno potrà divertirsi a spiegare, e che impallidiscono proprio per il tema trattato: che cosa definisce ciò che siamo? L'eventuale esistenza di un'anima immortale, in questo caso, come si concilia con la situazione? Il corpo è solo un abito che può essere dismesso, ed i nostri ricordi ci rendono quello che siamo, oppure basta poco perché siano riplasmati sull'essenza di un nuovo vivente? Come conciliare le credenze religiose che confliggono su questo punto?

OK, scendo dal pulpito e cambio argomento :mucca: ...
...per associarmi all'apprezzamento sulle vicende dei mini-borg, sottotramella di questo periodo che ho sempre gustato con piacere :smile:

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
...siamo tutti un po' Garak

Avatar utente
hathor
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1623
Iscritto il: 16 ott 2007, 18:03
Località: Reggio Emilia

Messaggio da hathor » 1 lug 2008, 8:59

Stendiamo intanto un velo pietoso sulla sf...ortuna di Harry, perché rischiamo di sparare sulla croce rossa :mrgreen:
Vero... ma come fa mi chiedo? Forse gli autori ce l'avevano con lui e gli hanno impedito per 7 anni di vivere un qualcosa di normale? Insomma, una volta gli fanno credere di essere il fanciullo smarrito che trova il paradiso ideale di ogni uomo, un'altra volta sbanda per un'ologramma, un'altra per la new-entry borg, ora addirittura per una morta/non morta..
...per associarmi all'apprezzamento sulle vicende dei mini-borg, sottotramella di questo periodo che ho sempre gustato con piacere :smile:
Non ho altro da aggiungere, vostro onore

"How long since you've used them?"
"Eight years, seven months, sixteen days, four minutes, twenty-two..."

"Far too long."
...

Avatar utente
VulcanSmile
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1917
Iscritto il: 27 ago 2007, 13:16
Località:
Contatta:

Messaggio da VulcanSmile » 1 lug 2008, 9:30

Originally posted by TheGib

leggerezze che qualcuno potrà divertirsi a spiegare, e che impallidiscono proprio per il tema trattato: che cosa definisce ciò che siamo? L'eventuale esistenza di un'anima immortale, in questo caso, come si concilia con la situazione? Il corpo è solo un abito che può essere dismesso, ed i nostri ricordi ci rendono quello che siamo, oppure basta poco perché siano riplasmati sull'essenza di un nuovo vivente?
Mah sì, è che noi immortali queste domande non ce le poniamo...

"I have a dream; a dream that all people... Humans, Jem'Hadar, Ferengi, Cardassians... will someday stand together in peace... around my Dabo tables." (Quark)

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7710
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 1 lug 2008, 10:01

Francamente mi aspettavo come replica un classico:
"La vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere meglio?"
:party :party :party :party :party :party

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
...siamo tutti un po' Garak

Avatar utente
Illo
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7927
Iscritto il: 8 ott 2002, 16:29
Località: Roma

Messaggio da Illo » 1 lug 2008, 10:25

A me questo episodio piace, perché tratta un tema particolare e la fa in modo abbastanza godibile.
E' pur vero che ci sono alcune forzature come indicato da Vulcansmile, però la sottotrama gustosa riequilibra il tutto.



Immagine

Avatar utente
Captain Janeway
Capitano
Capitano
Messaggi: 7270
Iscritto il: 28 mar 2003, 14:56

Messaggio da Captain Janeway » 1 lug 2008, 10:36

Concordo in pieno con Vulcansmile, bellissima idea, ma lo svolgimento non le rende del tutto merito, episodio godibile cmq, ma non memorabile.

Kim, kim, ma perché esisti Kim?

Avatar utente
VulcanSmile
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1917
Iscritto il: 27 ago 2007, 13:16
Località:
Contatta:

Messaggio da VulcanSmile » 1 lug 2008, 12:31

Originally posted by TheGib

Francamente mi aspettavo come replica un classico:
"La vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere meglio?"
:party :party :party :party :party :party
Il contrappasso di noi immortali è che nell'eternità non hai più motivo di sognare. :sad:

"I have a dream; a dream that all people... Humans, Jem'Hadar, Ferengi, Cardassians... will someday stand together in peace... around my Dabo tables." (Quark)

Daenerys
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 87
Iscritto il: 23 gen 2008, 16:45
Località: Lodi

Messaggio da Daenerys » 4 gen 2012, 14:05

Mi ha sempre stupito che non abbiano fatto parlare la zom... ehm la tipa con Sette, l'unica che forse poteva aiutarla davvero ad accettarsi non più umana

Le esigenze dei molti contano più di quelle dei pochi o di uno

Avatar utente
VulcanSmile
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1917
Iscritto il: 27 ago 2007, 13:16
Località:
Contatta:

Messaggio da VulcanSmile » 4 gen 2012, 21:49

Daenerys! E' da tanto che non ti si vedeva da queste parti o mi sono perso io qualche tuo post? Benritrovata!!!

"I have a dream; a dream that all people... Humans, Jem'Hadar, Ferengi, Cardassians... will someday stand together in peace... around my Dabo tables." (Quark)

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7710
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: 6x18 - Cenere alla cenere

Messaggio da TheGib » 4 dic 2015, 23:03

Episodio molto bello, la re-visione me lo restituisce in tutto il suo splendore, a prescindere dalle incrinature: un tema originale e profondo, che meriterebbe un dibattito di giorni.
Avendo il latoscritto già fracassato gli zebedei dei presenti con il precedente intervento al riguardo, fintantoché non vedrò ulteriori interlocutori interessati... mi auto-disattivo qui :;):
"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Rispondi

Torna a “Voyager”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite