7x07 - Anima e corpo

La nave stellare Voyager è a 70.000 anni luce dalla Terra, lì dove nessuno è mai giunto prima.
Avatar utente
hathor
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1623
Iscritto il: 16 ott 2007, 18:03
Località: Reggio Emilia

Messaggio da hathor » 13 ago 2008, 10:59

Quoto the Captain! :wink:

"How long since you've used them?"
"Eight years, seven months, sixteen days, four minutes, twenty-two..."

"Far too long."
...

Avatar utente
Illo
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7927
Iscritto il: 8 ott 2002, 16:29
Località: Roma

Messaggio da Illo » 18 ago 2008, 10:37

Avete ben commentato questo splendido episodio. Che posso aggiungere? [?]...

Direi semplicemente una cosa: spettacolo a 360 gradi :grin: .

Immagine

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 3 set 2008, 11:41

Uno dei miei episodi preferiti di VOY.

Riguardandolo più volte sono rimasto affascinato dalle capacità recitative della Ryan. A mio avviso sono i particolari che rendono grande un attore. E sono i particolari movimenti o le particolari intonazioni della Ryan che fa il DOC che rendono la sua interpretazione spettacolare.



"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7713
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: 7x07 - Anima e corpo

Messaggio da TheGib » 22 dic 2015, 23:58

spones ha scritto: E sono i particolari movimenti o le particolari intonazioni della Ryan che fa il DOC che rendono la sua interpretazione spettacolare.
Parto da qui, per evitare di ri-marcare dopo la re-visione tutte le esplosioni di commenti positivi che sono inevitabili per chiunque si imbatta in questo episodio.

Allora, per fare l'originale, sottolineo la subdola e trasversale riflessione sulla vita olografica: il Doc da accessorio a protagonista e compagno alla pari sulla Voyager; i "fotonici" che mai vediamo, per i quali è mancato, o forse è mancato ai loro interlocutori, il percorso del nostro (ma di questo avremo occasione di riparlare... :wink: ); per finire l'ologramma di nuovo come accessorio e come strumento... di cura per Tuvok: quello che il Doc era all'inizio della sua "vita".
"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Rispondi

Torna a “Voyager”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite