ST:XI l'umorismo - Vi ricordate "Io Mudd" (tos) ?

Kirk, Spock, Mcoy..etc ritornano in azione, in una nuova realtà dove ancora i loro destini sono da scrivere...
Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7717
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 24 ago 2009, 13:08

@hathor: la posizione della riga dipende molto dalla risoluzione dello schermo e dalla grandezza dei caratteri...
...comunque ho capito :wink:

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
hathor
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1623
Iscritto il: 16 ott 2007, 18:03
Località: Reggio Emilia

Messaggio da hathor » 24 ago 2009, 14:23

Originally posted by TheGib

@hathor: la posizione della riga dipende molto dalla risoluzione dello schermo e dalla grandezza dei caratteri...
...comunque ho capito
Come non disse Einstein, "tutto è relativo"... (se avessi detto prima frase del terz'ultimo paragrafo avrei risolto il problema alla base ed evitato di usare un improbabile "ottavultimo")

"How long since you've used them?"
"Eight years, seven months, sixteen days, four minutes, twenty-two..."

"Far too long."
...

solo
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 868
Iscritto il: 23 ago 2004, 10:40
Località: Siena

Messaggio da solo » 27 ago 2009, 11:20

Guarda guarda chi c'è qua, il robottino (no, scusami tanto TheGib è che stavo guardando 'Per Qualche Dollaro in Più' del maestro, e mi è rimasta in testa quella frase.)
Francamente tutto questo accanimento mi sconcerta; si parte (non qui) con qualche critica all'umorismo del film, si continua precisando che la critica va al tipo(qualità) di umorismo, mentre dall'altra parte si fa presente che vari frammenti di vari umorismi sono presenti trasversalmente in tutto ST.
Poi si arriva al confronto punto-punto tra ST XI e TOS da un lato, mentre dall'altro si pesano col bilancino gli ingredienti utilizzati nei due casi.
Mamma mia, ma davvero? E io che in questi 'gineprai' cerco sempre di non entrarci mai perchè non mi piacciono, mi insospettiscono e mi annoiano soprattutto. Ha ragione la mia dolce metà quando mi dice 'sei troppo curioso' :wink:
Temo che il passo successivo sarà disquisire (per esempio) del significato delle parole umorismo, qualità, quantità :wink:
No, perchè? Basterebbe ragionarci sopra, io ho solo risposto ad una domanda.
Sono certo che potremmo discutere per qualche anno sul significato da attribuire alla frase "onorato bene il nome", quindi LA IGNORO ed espongo il mio personale parere che (disclaimer) non rappresenta alcuna fazione/partito/formazione/corrente dentro o fuori del forum, così il "voi" lo lasciamo agli amici dell'alta società ...
Meno male che ce n'è un altro oltre a me che è, come dire, 'fuori dal coro'. Fai bene ad ignorarla perchè è tutta farina del mio sacco e perciò tendo ad esagerare delle volte. In questo caso sono solo rimasto affascinato dal vocabolo (ah...la lingua italiana :wink: ), bastava anche un sinonimo o un diminuitivo, andavano bene uguale. Di certo, e da quello che ho letto anche tu la pensi uguale, una cosa non l'ha fatta: distruggerlo del tutto :wink:
Per quanto mi è dato di sapere, la missione di J.J.Abrams era rivitalizzare il marchio ST cercando nel contempo di allargare il bacino di utenza.
Penso che l'abbia detto e fatto capire anche ai sordomuti.
- Creandosi un universo vergine
Ovvio no? Certo, c'era sempre Berman e il suo 'sceneggiatore' pronti per un nuovo film, ma se hanno voluto qualcosa di nuovo l'unica strada era quella. L'universo 'Trek' era stato già ampiamente sfruttato /sviscerato sia prima, che dopo Kirk.
Facendo poderose iniezioni di citazioni/fatti/idee/aneddoti da TOS in primis e qualcosina in più; questo allo scopo di accontentare/arruffianarsi i vecchi fan
Direi che er l'unica mossa che poteva fare. Lo zoccolo duro va tenuto calmo e tranquillo, visti i precedenti con la serie di Johnny Archer.
Ridisegnando, seppur con un occhio di riguardo al modello passato, personaggi e situazioni della serie classica, introducendo anche elementi per catturare nuove attenzioni.
Come infatti, e scusa se mi ripeto, ha sempre dichiarato. Basta ricordarsi della prima tenutasi a Roma, cosa rispose a coloro che avevano alzato la mano alla domanda 'chi di voi conosce Star Trek?' 'Questo film, non è per voi'
Voleva rifare daccapo la Serie Classica? Penso proprio di no, non avrebbe avuto bisogno dell'espediente del reboot.
Io direi che non sarebbe stato nello stile di JJ, per prima cosa. E non gli avrebbero nemmeno concesso il benestare, seconda cosa. 'La Nemesi' se ha insegnato qualcosina è stata proprio quella di non lasciare più niente al caso :wink:
Doveva utilizzare esattamente gli stessi ingredienti nelle stesse proporzioni? Idem come sopra...
(Per esempio) l'umorismo è eccessivo (come quantità/qualità o altro)? Di certo non per me, ed avendo "ridisegnato" lo scenario perché non "ridisegnare" anche le dinamiche? (scelta opinabile ovviamente)
JJ è un patito/incallito/incrostato fan di Guerre Stellari e di Tom Cruise (s'è visto nel film no?). Roberto Orci è un patito/accanito/incrostato fan di TOS (s'è visto nel film no?). Alex Kurtzman è un patito/accanito/incrostato fan di TNG (s'è visto nel film no?). E allora? Non capisco dove stia, se c'è ben inteso, il problemuccio, comunque...
Sono (io e solo io) completamente e totalmente soddisfatto del risultato? No.
Io invece sì, perchè si poteva fare molto, ma MOOOLTO peggio. Comunque, lo ripeto, è personale la cosa.
Si poteva fare diversamente? Sicuramente sì, ma con l'incognita dei risultati.
Frase scontatata, ma mi sento di aggiungere anche...appunto :wink:
Tutto il prossimo ST sarà così? ...Quale prossimo ST?...
Quello che avranno voglia di fare SE avranno voglia di farlo. Io non capisco una cosa: ci si accanisce nel non volere assolutamente una serie nuova di Star Trek perchè i tempi ancora non sono maturi, e per un nuovo film sì? Ma scherziamo? La gallinella dalle uova d'oro ha ricominciato piano piano piano a chiocciare, e si vuole subito l'uovo di struzzo bello massiccio? Dai su...
In definitiva, non vedo quest'opera né come "completamente immersa nello Star Trek classico", né come "spazzatura hollywoodiana che di Star Trek ha solo il nome"; non deve giustificarsi con episodi della TOS, dai quali prende però giustamente spunto, non deve nemmeno essere passata al setaccio per separare il grano dalla pula, a maggior ragione baloccandosi con l'idea che è tutta pula (o tutto grano).
Sì, e allora? Quest'ultima parte dell'intervento mi ha 'incuriosito' credimi. Se per qualcuno ha onorato ST è un male? Se non l'ha fatto? E' un male? Se uno ci vede tutto grano? Se invece è pula? Non lo so ma ognuno avrà pure le sue opinioni no?


Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7717
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 27 ago 2009, 17:03

Premessa: forse sono stato un tantino frainteso, ma, per citare di nuovo il grande maestro, io sono uno di quelli che vanno a letto presto :wink:

Originally posted by solo
Sì, e allora? Quest'ultima parte dell'intervento mi ha 'incuriosito' credimi. Se per qualcuno ha onorato ST è un male? Se non l'ha fatto? E' un male? Se uno ci vede tutto grano? Se invece è pula? Non lo so ma ognuno avrà pure le sue opinioni no?
Partiamo di fondo, così si spezza un po' il ritmo... ::p:
Il problema che volevo sollevare non è il voto/giudizio che si dona al film, ma l'analisi infinitesimale (il setaccio) che dopo si fa per giustificare in tutti i modi il nostro gusto personale.
Insomma, ho l'impressione che si parta dalla sentenza per arrivare al processo.
Sgomberiamo il campo da ulteriori dubbi, probabilmente dovuti (e mi scuso in anticipo se ti ho sottovalutato) alla scelta da te espressa qui ed in passato di non seguire i dibattiti guerreggianti su questo film: a me il film è piaciuto, e nemmeno poco; credo che sia, sopratutto, perché ha risvegliato in me il bambino che guardava la TOS. Da questo punto di vista, per me, l'umorismo del film va benissimo, proprio perché non cervellotico.
... ho anche il cartellone :grin:

E poi, come dici anche tu, ognuno (io compreso) avrà pure le sue opinioni no? :wink:

JJ è un patito/incallito/incrostato fan di Guerre Stellari e di Tom Cruise (s'è visto nel film no?). Roberto Orci è un patito/accanito/incrostato fan di TOS (s'è visto nel film no?). Alex Kurtzman è un patito/accanito/incrostato fan di TNG (s'è visto nel film no?). E allora? Non capisco dove stia, se c'è ben inteso, il problemuccio, comunque...
Infatti, per me, non c'è alcun problema, tranquillo.
Però tengo bene a mente che JJ & co., fatte salve le loro conoscenze dell'argomento, hanno creato qualcosa di nuovo; ed ho ribadito le linee guida del loro lavoro, ovvietà risapute da tutti... che però a volte si dimenticano, nella foga di sovrapporre l'ultimo film a tutto ciò che lo ha preceduto oppure (che è lo stesso) di gettarlo nella pattumiera insieme al popcorn. Ecco perché ho raccolto un rosario di scontatezze. Ecco perché ho paura (spero di essermi spiegato) di chi si lancia a corpo morto sugli estremi.

Basterebbe ragionarci sopra, io ho solo risposto ad una domanda
Difatti non mi riferivo a te, ma troppo spesso (in questa sezione del forum) si parte per la tangente della punta del pelo nell'uovo sino a dimenticarsi di che cosa si stava parlando, per avvitarsi nella dialettica più spinta al fine di dimostrare tutto ed il contrario di tutto.
(Per questo, tra l'altro, ho detto di ignorare la tua "frase epica": non volevo che si aprisse un ulteriore dibattito sul suo senso...)
Anche perché, tanto per finire la spiegazione, e sempre non riferito ad alcuno in particolare, i numeri (in generale: i dati empirici) -presi opportunamente- si possono utilizzare per dimostrare quello che ci fa più comodo, magari (vedi sopra) partendo dal risultato per raccogliere i cocci che ci servono. O devo citare la barzelletta del fisico che dimostra che tutti i numeri dispari sono numeri primi? :smokin:
E, se permetti, di numeri, dati e dimostrazioni un pochino me ne intendo :wink:

Sono (io e solo io) completamente e totalmente soddisfatto del risultato? No.
Io invece sì, perchè si poteva fare molto, ma MOOOLTO peggio. Comunque, lo ripeto, è personale la cosa.
Non sono d'accordo (come principio) sull'essere completamente soddisfatti perché poteva andare peggio; però si rimane nel soggettivo.
Forse sarà meglio che chiarisca i miei dubbi sul film (limitandomi ai macroscopici): per quanto detto sopra, e per l'apporto emotivo, non discuto di un eventuale scempio alla tradizione ST.
Però, a prescindere da ST, trovo scorretto tratteggiare il cattivo ed il suo background in maniera incompleta, magari rimandando le spiegazioni al fumetto; oppure andare troppo alla leggera sulla fisica; oppure liquidare (termine non scelto a caso) così velocemente Vulcano e chi ci passeggia.
Ma (ammp):
- Sono peccati veniali
- Sono relativi alla mancata attenzione verso chi non è appassionato, dato che io mi sono procurato ogni informazione possibile (che già non avessi in quanto trek-fan) all'intorno del film; ma non si può pretendere che tutti lo vogliano e/o lo possano fare.

Eppure qui e qui ho difeso anche i presunti difetti, perché si rischia di arrivare troppo spesso a stracciarsi le vesti per qualcosa che (sempre ammp, mi raccomando!) non lo richiede, come sottolineato anche qui.
Insomma, scimmiottando McCoy, se ho il mal di piedi:
1) Sicuramente non sono in perfetta salute
2) Difficilmente è un sintomo che sto per morire, posso aspettare a chiamare il 113


In definitiva, ed avendo ormai visto il film 5 volte, di cui una in lingua originale, credo che sia giusto darsi il tempo di digerire, assimilare quest'opera nel suo complesso. Quando la polvere si sarà posata, magari quando uscirà il DVD, si discuterà dei dettagli, ma serenamente; e ricordando che il valore di una produzione più o meno artistica o commerciale (non è detto che le due anime siano in antitesi) non si può limitare alla somma dei suoi componenti; e in questo mi riferisco anche ai discorsi di cui sopra, sia sulle misurazioni fini, sia sui blasonati skill di JJ e co.; perché, citando il grande scienziato H.Poincaré:
"La scienza è fatta di dati, come una casa di pietre. Ma un ammasso di dati non è scienza più di quanto un mucchio di pietre sia una casa."

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

solo
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 868
Iscritto il: 23 ago 2004, 10:40
Località: Siena

Messaggio da solo » 29 ago 2009, 18:03

Premessa: forse sono stato un tantino frainteso...
No, o almeno non da me :wink:
Partiamo di fondo, così si spezza un po' il ritmo... :razz:
Eh, originale, ma vengo da una città che vive di tradizioni, perciò parto dall'inizio :wink:
Il problema che volevo sollevare non è il voto/giudizio che si dona al film, ma l'analisi infinitesimale (il setaccio) che dopo si fa per giustificare in tutti i modi il nostro gusto personale.
Insomma, ho l'impressione che si parta dalla sentenza per arrivare al processo.
Questo è inevitabile. Un film, di Star Trek poi, sarà sempre soggetto a queste 'analisi'. L'importante è trovare il giusto equilibrio senza scadere negli eccessi, cosa che puntualmente non succede mai. Comunque sia un commento o anche un giudizio va bene farlo, altrimenti io e te che ci stiamo a fare qui? :wink:
credo che sia, sopratutto, perché ha risvegliato in me il bambino che guardava la TOS. Da questo punto di vista, per me, l'umorismo del film va benissimo, proprio perché non cervellotico.
Amigo...era l'unica risposta che potevi dare, almeno dai tuoi precedenti commenti sul film :wink:
E poi, come dici anche tu, ognuno (io compreso) avrà pure le sue opinioni no? :wink:
Che ti è successo robottino? Ti è tremata la mano? :wink: Mi ripeti le stesse frasi? Eh no eh :wink:
Però tengo bene a mente che JJ & co., fatte salve le loro conoscenze dell'argomento, hanno creato qualcosa di nuovo; ed ho ribadito le linee guida del loro lavoro, ovvietà risapute da tutti... che però a volte si dimenticano, nella foga di sovrapporre l'ultimo film a tutto ciò che lo ha preceduto oppure (che è lo stesso) di gettarlo nella pattumiera insieme al popcorn. Ecco perché ho raccolto un rosario di scontatezze. Ecco perché ho paura (spero di essermi spiegato) di chi si lancia a corpo morto sugli estremi.
Sei fortunato sai, ha di fronte a te uno che addirittura gli è piaciuto il quinto film di ST :wink: , quindi non parliamo di scontatezze perchè non è il mio caso. Non mi ritengo nè un estremista e nè, credo, uno che procede col paraocchi. Ho solo espresso il mio giudizio, tanto per rimanere in tema :wink: .
Anche perché, tanto per finire la spiegazione, e sempre non riferito ad alcuno in particolare, i numeri (in generale: i dati empirici) -presi opportunamente- si possono utilizzare per dimostrare quello che ci fa più comodo, magari (vedi sopra) partendo dal risultato per raccogliere i cocci che ci servono.
Sì, capisco, ma a me i numeri non interessano nè tantomeno i cocci. I dati empirici...beh, io sono solamente andato al cinema e ho visto un film che mi ha divertito e che mi è piaciuto, per il resto...vedi un pò tu :wink:
O devo citare la barzelletta del fisico che dimostra che tutti i numeri dispari sono numeri primi?
Io ne so una più gustosa del professore di matematica che si reca dall'urologo...ma non...credo che sia questo il topic giusto :rolleyes: .
E, se permetti, di numeri, dati e dimostrazioni un pochino me ne intendo :wink:
Ci mancherebbe altro, ma, scusami tanto se mi ripeto, di numeri/dati/dimostrazioni (di cosa poi?) non me ne faccio niente io, ma qui si trona ancora una volta sull'argomento 'opinione personale' :wink:
Però, a prescindere da ST, trovo scorretto tratteggiare il cattivo ed il suo background in maniera incompleta, magari rimandando le spiegazioni al fumetto...
Io il fumetto non l'ho nenache sfiorato, perchè non ne ho avuto bisogno. Mi è bastato l'anziano Spock per la spiegazione (forse si poteva evitare il raddoppio, ma in fondo non ha guastato). Ho trovato il personaggio 'Nero' invece un ottimo 'cattivo', forse un pò troppo 'Kahn..neggiante' questo è vero, però è stato uno di poche parole e molto agire.
oppure andare troppo alla leggera sulla fisica
Di 'tecnicizzazioni' (per non dire 'technobubble' perchè è una parola che non sopporto) mi è bastata la serie 'Voyager' per quelle. La fisica nel film mi è piaciuta proprio perchè è stata affrontata non come fosse una 'lezione universitaria' o peggio.
oppure liquidare (termine non scelto a caso) così velocemente Vulcano e chi ci passeggia
Beh 'velocemente', dopo venticinque anni di attesa della navicella con l'anziano Spock...mi ca pochi no? Se poi dici che non si doveva 'liquidare' Vulcano beh, con Romulus è stato lo stesso, e Nero era inc...zzato...nero :grin:
Eppure qui e qui ho difeso anche i presunti difetti, perché si rischia di arrivare troppo spesso a stracciarsi le vesti per qualcosa che (sempre ammp, mi raccomando!) non lo richiede, come sottolineato anche qui.
Sì sì, le avevo lette e mi sono piaciute devo dire. Non voglio entrare in cotanti dettagli perchè, come dici tu, è solo inutile e dannoso (per le menti di chi lo fa). Quelle 'critiche' mi hanno riportato indietro alla 'caccia all'untore' per ciò che riguarda il compianto Franco LaPolla, e con questo credo di aver detto tutto.
In definitiva, ed avendo ormai visto il film 5 volte, di cui una in lingua originale, credo che sia giusto darsi il tempo di digerire, assimilare quest'opera nel suo complesso. Quando la polvere si sarà posata, magari quando uscirà il DVD, si discuterà dei dettagli, ma serenamente; e ricordando che il valore di una produzione più o meno artistica o commerciale (non è detto che le due anime siano in antitesi) non si può limitare alla somma dei suoi componenti; e in questo mi riferisco anche ai discorsi di cui sopra, sia sulle misurazioni fini, sia sui blasonati skill di JJ e co.; perché, citando il grande scienziato H.Poincaré:
"La scienza è fatta di dati, come una casa di pietre. Ma un ammasso di dati non è scienza più di quanto un mucchio di pietre sia una casa."
Ti ringrazio per lo sfoggio di cultura nella spiegazione e nella citazione. Io sono un umile operaio metalmeccanico e cerco sempre di semplificare al massimo quello che dico e che scrivo :wink: . In altre parole, per citare Isaac Asimov:
"La mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso." :smokin:










Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7717
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 30 ago 2009, 0:31

Originally posted by solo

Un film, di Star Trek poi, sarà sempre soggetto a queste 'analisi'. L'importante è trovare il giusto equilibrio senza scadere negli eccessi, cosa che puntualmente non succede mai. Comunque sia un commento o anche un giudizio va bene farlo, altrimenti io e te che ci stiamo a fare qui? :wink:
...ma tu guarda, allora stiamo dicendo la stessa cosa.

E poi, come dici anche tu, ognuno (io compreso) avrà pure le sue opinioni no? :wink:
Che ti è successo robottino? Ti è tremata la mano?
No. Mi è tremato l'umorismo. Un'incrinatura nella forza...

quindi non parliamo di scontatezze perchè non è il mio caso
Non sono stato io ad iniziare a farlo.

Sì, capisco, ma a me i numeri non interessano nè tantomeno i cocci. I dati empirici...beh, io sono solamente andato al cinema e ho visto un film che mi ha divertito e che mi è piaciuto, per il resto...vedi un pò tu
Infatti...
Originally posted by the so-called robottino

Difatti non mi riferivo a te
Ti ringrazio per lo sfoggio di cultura nella spiegazione e nella citazione. Io sono un umile operaio metalmeccanico e cerco sempre di semplificare al massimo quello che dico e che scrivo :wink: . In altre parole, per citare Isaac Asimov:
"La mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso." :smokin:
Figurati :wink:
Grazie a te per aver fatto altrettanto, prima e dopo: come già dissi in altra occasione, l'importante è aiutarsi a vicenda per approfondire.



La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Dathon
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1772
Iscritto il: 22 giu 2003, 15:44
Località: Ferrara

Messaggio da Dathon » 30 ago 2009, 17:30

Originally posted by solo

Io sono un umile operaio metalmeccanico
Allora abbiamo un'altra cosa in comune oltre alla passione per Star Trek.

Avatar utente
lesnek
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 2200
Iscritto il: 29 nov 2003, 9:38
Località: Palermo

Messaggio da lesnek » 30 ago 2009, 19:16

un ampia raccolta di umorismo in Star Trek (tutte le serie e film)

http://www.youtube.com/watch?v=15jpKAuu3MQ
http://www.youtube.com/watch?v=t6RTTbQGv9I
http://www.youtube.com/watch?v=lcqVAN0b8Ts
http://www.youtube.com/watch?v=o1EdlxfL5B4

io l'umorismo in Star Trek l'ho sempre apprezzato e sono contento di averlo ritrovato anche nel film di JJ Abrams.

In ST:IV Spock dice anche-bip-...
Nel Film Generazioni Data fa ridere a causa del chip emozionale che non riesce a controllare....
...etc

W l'umorismo in Star Trek :smile:

IL MIO BLOG: Lesnek's Log

Immagine

STAR TREK BY JJ ABRAMS
DAL 17/11/2009 in dvd e blu-ray disc

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 1 set 2009, 11:28

Personalmente credo che la possibilità aperta da Abrams di avere una "seconda linea temporale" (o un secondo universo, a scelta) praticamente "vergine" in cui sbizzarrirsi, non sottintenda automaticamente che tutto ciò che si scrivera (o girerà, o disegnerà) di Star Trek, appaertenga a questa nuova linea. Semplicemente, adesso abbiamo "una seconda possibilità". Poi dipenderà tutto dal pubblico. Al momento l'esperimento di JJ ha avuto successo sia di pubblico che di critica (tanto per fare un esempio http://www.comingsoon.net/news/movienews.php?id=58619) e questo successo implica (qui sì) automaticamente un sequel nello stesso "universo" (o linea temporale, a scelta). Dopo si vedrà. A mio avviso nulla é precluso.

P.S. Io sono soddisfatto del risultato. "Pienamente" é una parola grossa, userei "più che discretamente". :wink:


"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

solo
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 868
Iscritto il: 23 ago 2004, 10:40
Località: Siena

Messaggio da solo » 2 set 2009, 18:41

...ma tu guarda, allora stiamo dicendo la stessa cosa.
:wink:
No. Mi è tremato l'umorismo. Un'incrinatura nella forza...
Sì, l'ho sentita anch'io :grin:
come già dissi in altra occasione, l'importante è aiutarsi a vicenda per approfondire.
Quoto in pieno e aggiungerei che è stato....divertente :wink:
Io sono soddisfatto del risultato. "Pienamente" é una parola grossa, userei "più che discretamente". :wink:
Abile mossa, volpone di un saggio :wink:


Odo il Mutaforma
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 361
Iscritto il: 1 ott 2007, 10:44
Località: Italy

Messaggio da Odo il Mutaforma » 22 set 2009, 12:48

Ma l'umorismo nella serie classica, come nelle eltre serie, era comunque circoscritto a pochi episodi, e ci può anche stare in una serie, visto il numero di episodi... ma in un film a mio parere NO, o al massimo solo qualche battutina sporadica, cosa che ST:XI, purtroppo, è una costante dall'inizio alla fine.

Insomma, fare un film su ST dove viene DISTRUTTO uno, se non il principale (esclusa la Terra) pianeta dove muoiono miliardi di persone beh, la trovo una cosa anche alquanto macabra.

Guardate il film di Abrams è un gran bel film ma è davvero troppo, troppo ironico per i miei gusti.... spero davvero che il secondo sia decisamente più serio.


Saluti,

Odino

Firma la Petizione affinchè la Paramount crei una miniserie o un film su DS9/ENT

http://www.petitiononline.com/ds9hrzns/petition.html
http://www.petitiononline.com/NX01/petition.html
http://new.petitiononline.com/STENTDVD/petition.html

Avatar utente
hathor
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1623
Iscritto il: 16 ott 2007, 18:03
Località: Reggio Emilia

Messaggio da hathor » 29 set 2009, 9:21

Ieri sera ho rivisto Star Trek IV e se non c'è umorismo lì... pur essendoci una situazione disperata (la Terra è in grave pericolo, i "nostri" non sanno se ce la faranno a tornare a casa).
A meno che non si dica che ST IV non è canon e non può essere citato... [:mauri92]

"How long since you've used them?"
"Eight years, seven months, sixteen days, four minutes, twenty-two..."

"Far too long."
...

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 29 set 2009, 10:16

Infatti Hathor, e c'é per tutto il film. Dalla prima scena "comune" su Vulcano (il nome dello sparviero :wink: ) al campionato federale di tuffo accompagnato :smokin:

P.S. Io la storia del "canon" la trovo sempre piuttosto... "pittoresca". :smokin:

"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

palmas73
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 299
Iscritto il: 6 giu 2009, 11:56
Località:

Messaggio da palmas73 » 29 set 2009, 15:38

secondo me bisognerebbe abolire l'idea del canon, perchè trovo più giusto che si possa andare sempre oltre gli schemi... cavolo star trek lo amo perchè si và là dove nessuno è ai giunto prima e i suoi fan si lasciano chiudere la mente da schemi prestabiliti...

Rispondi

Torna a “Star Trek (2009)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti