Disastro in Giappone...


Rispondi
Darmok47
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 257
Iscritto il: 9 mag 2005, 20:06
Località: Firenze

Messaggio da Darmok47 » 24 mar 2011, 14:42

Mi piace entrare nella discussione, anche se fondamentalmente la ritengo una cosa inutile visto che nessuno su questo argomento sarà mai disposto a cambiare idea , vuoi per motivi irrazionali che per altro.
Ma non potevo resistere a vedere Ormazad vs. "what remain of universe except Ormazad".
Io sono sostanzialmente a sostegno del nucleare, per due motivi:

-Oggi il nucleare è sostanzialmente sicuro, e lasciano il tempo che trovano le risposte ad effetto del tipo (vallo a dire a quelli che...). Anche per me il fatto che su 57 (?) centrali di cui solo 3 vecchie solo una si sia ridotta come fukushima e le altre 2 vecchie no (per non parlare delle altre) nonostante che il sisma fosse ben oltre i limiti strutturali teorici di tali centrali

-Si tace quasi consensualmente su quanto costino e che impatto reale abbiano sull'ambiente le rinnovabili: Dall'inquinamento prodotto per costruire i pannelli solari, all'inquinamento ambientale causato dal dove vengono posizionati pannelli solari, pale eoliche ecc. Ben intesi, a me vedere qualche pala non mi dispiace, ma quando passo dalla Napoli Bari e vedo quella distesa innaturale di pale di cui peraltro la metà sono ferme se permettete....

E infine si dovrebbe vedere quanto producono di energia le rinnovabili, energia che non può supportare una produzione industriale né il fabbisogno energetico nazionale.

Ad oggi il nucleare è una fonte PULITA se lo stoccaggio è fatto come Dio comanda. Per quanto riguarda le scorie esistono diversi luoghi non sicuri, di più! su dove depositarle, inoltre l'uranio non finirà fra 30 anni, non ci vogliono mica le tonnellate di uranio per mandare una centrale nucleare, non è come una a carbone che inquina molto di più.

Per concludere: ritengo che nel futuro, se la ricerca sarà fatta a modino, le rinnovabili diventeranno la fonte di energia principale (sempre che non si riesca a fare questa benedetta fusione, che personalmente ritengo di difficile attuabilità dovuta a limiti tecnologici attuali non penso risolvibili entro i prossimi 20 anni, a meno che non si trovi un meccanismo nuovo (fisico) per farlo)

infine invito chi volesse ad andare a leggersi la dichiarazione della EPS (European physical society) riguardo quello che è successo in Giappone

http://www.sif.it/SIF/resources/public/ ... 201103.pdf

mi sembra molto eloquente.

p.s. sarebbe interessante casomai pubblicare in questo topic i numeri e i dati scientifici riguardo il nucleare, e poi potremo metterci a discutere razionalmente sulla loro interpretazione da AMICI, e non solo, ma anche da veri TREKKER! Perché Spock (il vero e unico) non si farebbe trascinare dalle emozioni in questo caso ma userebbe la logica.


Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 24 mar 2011, 15:35

Il nucleare non é "sostanzialmente sicuro". E' sicuro finchè non succede qualcosa. Dimostrazioni abbastanza ovvie sono gli "strascichi" che ci sono ogni volta che a questi impianti succede qualcosa. Impianti che nonostante posseggano i sistemi di sicurezza più complicati e "infallibili", quando hanno dei problemi i risultati sono abnormi. Se un impianto é sufficientemente sicuro MA quando questa sicurezza fallisce mette in pratica in ginocchio una nazione (più di un 8.9 con conseguente tzunami), per non parlare delle conseguenze a breve e lungo termine per quanto riguarda l'ambiente più o meno circostante, questa NON é sicurezza, é "sperare in Dio". Questo per quanto riguarda la cosiddetta sicurezza.

Poi mi fa tanto ridere sentir parlare di "nucleare che sostituisce gas naturali e petrolio che prima o poi finiranno". Una BALLA colossale. Ciò che alimenta queste centrali finirà BEN PRIMA di petrolio e gas naturali.

Per non parlare della storia del nucleare "pulito" che non inquina... lo stoccaggio, anche se fatto come Dio comanda (e non lo é quasi mai), non é eterno, non é sicuro al 100% e di certo neanche i più strenui sostenitori se lo metterebbero nel cortile di casa. Oltre tutto se fatto anche l'uno per mille peggio del "come Dio comanda", porta problemi persino peggiori di quello che stiamo vedendo oggi in Giappone.

Insomma, per dirlo come lo direbbe (il vero e unico) Spock, é illogico utilizzare un sistema che a) se succede un imprevisto ti mette in ginocchio; b) costa quanto altri sistemi; c) produce scorie non degradabili che richiedono stoccaggi onerosi, sicuri e che (anche nel loro caso) dovessero avere problemi ti metterebbero in ginocchio; d) utilizza fonti di energia a breve esaurimento.



"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

palmas73
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 299
Iscritto il: 6 giu 2009, 11:56
Località:

Messaggio da palmas73 » 24 mar 2011, 15:57

l'uranio ben presto non soddisferà il bisogno delle centrali... come possiamo affidarci a questa fonte di energia? che poi è pericolosissima... mai e poi mai ipotecherei la vita di mia figlia col rischio che in futuro possa accadere qualcosa di irreparabile..
in italia no riescono a smaltire i rifiuti figuriamoci scorie nucleari e malauguratamente dovesse accadere qualcosa.. mi chiedo se
ci sarebbero pronti a morire 50 persone come in giappone (che per me rimangono dei veri eroi)... nel tentativo di arginare un grave incidente...
w le fonti rinnovabili.

Dathon
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1798
Iscritto il: 22 giu 2003, 15:44
Località: Ferrara

Messaggio da Dathon » 24 mar 2011, 16:12

Originally posted by Darmok47
Oggi il nucleare è sostanzialmente sicuro, e lasciano il tempo che trovano le risposte ad effetto del tipo (vallo a dire a quelli che...). Anche per me il fatto che su 57 (?) centrali di cui solo 3 vecchie solo una si sia ridotta come fukushima e le altre 2 vecchie no (per non parlare delle altre) nonostante che il sisma fosse ben oltre i limiti strutturali teorici di tali centrali
Ma che ragionamento è? Dovremmo discutere del fatto che le centrali avessero limiti strutturali teorici inadeguati al rischio reale, e non del fatto che i limiti strutturali reali si siano rivelati superiori a quelli teorici. Non siamo al concorso per l'ingegnere dell'anno.
Si tace quasi consensualmente su quanto costino e che impatto reale abbiano sull'ambiente le rinnovabili
A me pare che queste cose siano sbandierate in lungo e in largo, invece, e in modo parecchio sospetto di malafede. Dalle rinnovabili si pretende il controllo totale di tutto ciò che avviene a monte e a valle del processo produttivo, e che siano magicamente svincolate dai meccanismi dell'economia. I problemi del nucleare, invece, sono sempre colpa di fattori contingenti, e il fatto che non sia in grado di reggersi sulle proprie gambe senza pesanti investimenti di denaro pubblico è un dettaglio trascurabile. Come le scorie, del resto, visto che con tanti luoghi più che sicuri in cui stoccarle, continuano tutti a tenersele in casa propria, o a pagare qualcuno (tipo la Russia) perché se le porti a casa sua. Lo stesso Giappone le voleva mandare in Russia, prima di scoprire che la Russia buttava già le proprie nel mare del Giappone!

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 24 mar 2011, 21:12

Fukushima è un evento eccezionale perché questo è stato il quarto sisma più violento
A Fukushima nonostante sisma e terremoto NON E SUCCESSO NIENTE .
E' morto finora un tecnico , caduto o schiacciato da un traliccio , c'è stata una fuoriuscita di radioattività e alcune persone , solo i tecnici che hanno lavorato sull' impianto , si sono giocati un pò di aspettativa di vita .
Certo non una bella cosa ma niente rispetto al disastro che è successo li intorno e che mr Dathon e tanti altri non hanno neanche considerato .
E chi sparla di
quanta parte della nazione rimarrà contaminata e per quanto tempo

non sa quello che dice come una Carlucci qualsiasi .
Ma visto che l' opposizione al nucleare è quasi sempre di carattere metafisico ogni ragionamento è inutile .



Dathon
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1798
Iscritto il: 22 giu 2003, 15:44
Località: Ferrara

Messaggio da Dathon » 25 mar 2011, 0:51

Originally posted by ormazad
Fukushima è un evento eccezionale perché questo è stato il quarto sisma più violento
A Fukushima nonostante sisma e terremoto NON E SUCCESSO NIENTE .
A parte che dove prima c'era una centrale nucleare, adesso c'è un rottame con 4277 tonnellate di materiale radioattivo "dentro". Ma nel regno della statistica ponderata col deretano, ovviamente, è una situazione meno grave di un incidente stradale.

EDIT:

http://www.bloomberg.com/news/2011-03-2 ... -says.html

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 25 mar 2011, 13:03

Ho parlato solo di danni a persone e non a beni materiali .
Comunque sempre
niente rispetto al disastro che è successo li intorno e che mr Dathon e tanti altri non hanno neanche considerato .



Dathon
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1798
Iscritto il: 22 giu 2003, 15:44
Località: Ferrara

Messaggio da Dathon » 25 mar 2011, 15:59

Originally posted by ormazad

Ho parlato solo di danni a persone e non a beni materiali .
Chissenefrega dei danni ai beni materiali. Ce l'hai un'idea dei rischi che comporta la gestione di una simile quantità di materiale radioattivo in condizioni del genere?
Comunque sempre
niente rispetto al disastro che è successo li intorno e che mr Dathon e tanti altri non hanno neanche considerato .
Piantala di fare l'ipocrita. A te non frega certo più che a me di quella gente morta. Viviamo dall'altra parte del pianeta. Personalmente, mi ha angosciato leggere di quella donna rimasta bloccata su un peschereccio coi due figli poi morti, che ha resistito alla tentazione di suicidarsi solo grazie al pensiero dell'altra figlia che aveva a casa, salvo poi scoprire che era morta anche quella una volta tornata a casa. Ma è una cosa che dura quanto, un minuto, dieci, un'ora a dir tanto? Poi la tua vita ti risucchia di nuovo dentro. Funziona così, e per fortuna. E il numero fa solo impressione, non aumenta certo il livello di empatia.

Il nucleare, invece, è una questione che riguarda tutti. E non solo perché una manica di pirla prezzolati ha deciso di portarcelo in casa.

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 25 mar 2011, 19:22

Chissenefrega dei danni ai beni materiali. Ce l'hai un'idea dei rischi che comporta la gestione di una simile quantità di materiale radioattivo in condizioni del genere?
Si
Piantala di fare l'ipocrita. A te non frega certo più che a me di quella gente morta
omnia munda mundis... non tutti siamo degli stro.nzi a questo mondo
il numero fa solo impressione, non aumenta certo il livello di empatia.
Goebbels la pensava quasi come te
non solo perché una manica di pirla prezzolati
Che ambedue pensiamo che l' altro è un pirla è noto da tempo , ma io di te ho un opinione peggiore di quella che hai tu nei miei confronti . Penso che alle sciocchezze che scrivi ci credi veramente .Perchè sai , parafrasando Churchill " domani a me smetteranno di pagarmi , ma lei sarà ancora un idiota "


Dathon
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1798
Iscritto il: 22 giu 2003, 15:44
Località: Ferrara

Messaggio da Dathon » 26 mar 2011, 1:07

Originally posted by ormazad
Piantala di fare l'ipocrita. A te non frega certo più che a me di quella gente morta
omnia munda mundis... non tutti siamo degli stro.nzi a questo mondo
Infatti sono pochi quelli capaci di speculare su migliaia di morti per mettere in cattiva luce chi la pensa diversamente su una questione che con quei morti ha una relazione soltanto indiretta. Io ad esempio non ce la faccio.
il numero fa solo impressione, non aumenta certo il livello di empatia.
Goebbels la pensava quasi come te
Mentre a te faceva una pippa, con le sue misere tecniche di disinformazione. Complimenti per il taglio scientifico della parte in cui spiegavo il senso del discorso.
non solo perché una manica di pirla prezzolati
Che ambedue pensiamo che l' altro è un pirla è noto da tempo , ma io di te ho un opinione peggiore di quella che hai tu nei miei confronti . Penso che alle sciocchezze che scrivi ci credi veramente .Perchè sai , parafrasando Churchill " domani a me smetteranno di pagarmi , ma lei sarà ancora un idiota "
Mi dispiace darti questa brutta notizia, ma tu non conti un -bip-, e quindi non puoi essere tra i pirla prezzolati che hanno deciso di portarci in casa il nucleare. Mi riferivo ovviamente a questi...

http://espresso.repubblica.it/dettaglio ... mo/2147155

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 26 mar 2011, 7:54

Antelope Cobbler nel 2011 :-))) .

Neanche gli dei....


Dathon
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1798
Iscritto il: 22 giu 2003, 15:44
Località: Ferrara

Messaggio da Dathon » 26 mar 2011, 12:37

WikiLeaks. Talmente poco attendibile che il sodato Bradley Manning, sospettato di essere una delle sue fonti nell'esercito americano, dal luglio scorso è gentilmente ospitato da un carcere yankee, in isolamento in una cella di due metri per quattro (da cui esce per l'ora "d'aria", che consiste nel camminare in una stanza vuota un po' più grande), con la luce accesa 24/7, con l'obbligo di essere sempre visibile alle telecamere, per cui, se prova a coprirsi (con la coperta, perché non ha lenzuola), viene immediatamente fatto scoprire dalle guardie. Quindi, di fatto è privato del sonno, ovvero torturato. E naturalmente rischia la pena di morte.

L'ironia è che gli USA si comportano così perché lui ha osato rivelare al mondo che gli USA si comportano così (e anche molto peggio). Della serie: Violento io? Ripetilo e ti spacco la faccia!

palmas73
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 299
Iscritto il: 6 giu 2009, 11:56
Località:

Messaggio da palmas73 » 26 mar 2011, 19:19

che siano maledetti il nucleare e i politici che lo vogliono....
http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=151316

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 26 mar 2011, 20:33

Ci mancava Appelius .

http://xkcd.com/radiation/


interforever
Capitano
Capitano
Messaggi: 9412
Iscritto il: 30 ago 2003, 8:08
Località: Bergamo
Contatta:

Messaggio da interforever » 27 mar 2011, 8:37

http://www.repubblica.it/esteri/2011/03 ... -14142459/

Veramente ormazad, quando dici che a Fukushima non è successo niente, mi sembri Don ferrante che sostiene che la peste non esiste.......

W FILIPPO E SARA!!!!!!!!!
Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l'azzurro sullo sfondo d'oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perchè noi siamo fratelli del mondo...
Ps: Rispetto!!!

Rispondi

Torna a “Attualità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti