BOINC

Tutto quello che riguarda il calcolo distribuito in generale
Bloccato
Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

BOINC

Messaggio da trekfan1 » 19 set 2005, 7:45

Ecco come ci si può unire al gruppo BOINC di STI:

Prima di tutto dovete iscrivervi andando a questo URL: http://setiathome.berkeley.edu/create_account_form.php

Mettete una mail VERA in quanto riceverete una USERID da inserire nel vostro profilo web per impostare la PASSWORD da inserire nel BOINC Manager

Fate il LOGIN al vostro account WEB ( http://setiathome.berkeley.edu/home.php ) usando la UserID che avete ricevuto e cliccate su Change Password e impostate una password a vostra scelta (per una descrizione degli altri parametri leggete gli altri post)
Una volta impostati i parametri andate qua: http://setiweb.ssl.berkeley.edu/team_di ... amid=31872

Cliccate su Join nella pagina per unirvi al gruppo

Scaricate e installate il BOINC Manager per il sistema operativo che usate da qua: http://boinc.berkeley.edu/download.php

Scaricate l'ultima versione!!

Una volta installato il BOINC manager eseguitelo e cliccate su Attach e inserite la vostra mail e la password che avete messo nel profilo web

In questo modo il Boinc Manager scaricherà il client che eseguirà materialmente il calcolo e le wu

Immagine
Partecipa anche tu al SETI @ HOME nel gruppo di StarTrekItalia

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da trekfan1 » 19 set 2005, 7:48

Attenzione quello che segue proviene dal forum HWUPGRADE e adattato in alcuni punti:

Impostazioni account
Nell'account dei vari progetti sono presenti le stesse impostazioni, e da ogni progetto è possibile modificare le impostazioni generali comuni a tutti gli account.
La pagina del profilo è identificata con la voce "Your account" sui vari siti dei progetti, e da li si possono modificare tutti i dati relativi al nostro account. Quando entrate, se non siete già loggati nel sito, vi verrà chiesto il vostro Account ID per tale progetto.
Account information: in questo blocco dati iniziale è possibile modificare i dati principali dell'account, ovvero l'indirizzo mail, il nickname, la nazionalità.
Profile: per ogni progetto è possibile crearsi un profilo, inserendo una foto, un commento su di noi ed uno sul progetto. Il profilo si può modificare in seguito a piacimento. Se si ha il profilo è possibile essere scelti come "User of the day" e comparire nella homepage del progetto, che ogni giorno viene selezionato tra tutti i partecipanti.
Preferences: qui si può accedere alle preferenze globali, specifiche del progetto e della message board del progetto.

* General preferences:: queste impostazioni sono comuni a tutti i progetti. Si possono impostare le preferenze relative al modo in cui BOINC può usare il nostro pc, ovvero l'uso delle cpu, il tempo, la banda di connessione alla rete e lo spazio su disco. Nella maggior parte delle voci, i valori impostati di default vanno bene, le uniche che necessitano di una maggiore attenzione sono:
o Do work while computer is in use?: questa voce va impostata su YES se vogliamo che BOINC faccia procedere l'elaborazione anche mentre stiamo usando il pc.
o On multiprocessors, use at most: questa voce permette di selezionare il massimo numero di processori utilizzabili per l'elaborazione su un host. Di default è impostata a 2 che va bene per la maggior parte dei casi (processori con HT e dual senza HT) ma nel caso in cui i processori fossero di più (quad o dual con HT) questo numero va incrementato.
o Connect to network about every: questa voce è molto importante, sicuramente la più importante tra quelle contenute nella sezione General preferences. Dobbiamo qui decidere quanto materiale da elaborare BOINC dovrà scaricare sul nostro HD. Ciò equivale a definire l'entità della cache di unità da elaborare. In base alla potenza elaborativa di ciascun PC che utilizzeremo, verranno di conseguenza scaricate una certa quantità di unità. La stima viene fatta in base al benchmark che BOINC fa alla prima installazione e successivamente ai risultati che il vostro pc ha elaborato nell'ultimo periodo. Avendo le unità da elaborare una scadenza, non avebbe senso scaricare una quantità di lavoro che ci impegni per molti giorni (infatti al massimo potremo impostare 10 gg).
Il consiglio è quello di non esagerare con la cache, un paio di giorni vanno più che bene per la maggiorparte dei casi, comunque con l'esperienza saprete scegliere il valore più opportuno.
o Add separate preferences for [...]: queste voci permettono di aggiungere dei differenti profili con diverse impostazioni da assegnare poi ai diversi host come ci torna più comodo. Questa funzione con la versione di BOINC 4.19 non funziona, con le successive sembra di si.
* Project preferences: qui si possono impostare le preferenze specifiche del progetto, come la percentuale di risorse da dedicargli rispetto agli altri, le preferenze del grafico ecc. Vediamo in dettaglio le voci comuni principali:
o Resource share: qui si possono regolare le risorse da destinare al progetto. Il numero inserito non è relativo al 100% ma è relativo al numero inserito negli altri progetti. Ad esempio possiamo mettere 5 su un progetto e 5 su un altro per dedicare il 50% delle risorse ad ognuno, come 10 e 10, 100 e 100 o 1000 e 1000, non cambia nulla.
o URL of background image: questa voce è disponibile solo su Seti@home ed è simpatica in quanto permette di inserire nello sfondo del grafico 3D un'immagine personalizzata.
o Should SETI@home show your computers on its web site?: questa voce permette di rendere visibili i propri pc impiegati nel progetto nel vostro profilo sul sito e nelle classifiche del progetto. Nessuna informazione riservata verrà mostrata, solamente le informazioni principali hardware/software del pc e le informazioni relativi all'elaborazione (processore/i, sistema operativo, ram, valori bench, quantità di crediti accumulati). Rendendo i pc visibili si contribuisce a calcolare più precisamente il numero di host del team e si possono calcolare i pending credit (vedi seguito).

Default computer location: permette di scegliere a quale profilo devono essere assegnati di default i nuovi host.

Add separate preferences for [...]: anche per ogni progetto è possibile creare i diversi profili con diverse impostazioni da assegnare ai diversi host.

Message board preferences: qui è possibile personalizzare la visualizzazione delle pagine nella message board, i propri dati del profilo come avatar e signature, ecc...

Account statistics: qui si possono visualizzare tutti i dati statistici relativi all'elaborazione, come la data di iscrizione, i crediti totali accumulati ed il Rac, le wu elaborate, i pc agganciati al progetto, il team, e su Seti anche la quantità di elaborazione svolta con SetiClassic. Per ogni pc è possibile vedere, oltre al credito totale ed il rac, tutte le WU scaricate, lo stato di ciascuna WU, a quali altri utenti è stata assegnata ogni WU, ed i loro crediti che ci vengono assegnati alla fine dell'elaborazione.
Other: in questa ultima sezione, oltre alla possibilità di fare il logout dell'account, vengono riportati i due codici identificativi del vostro account:

Account number: questo semplice codice numerico è il codice pubblico univoco dell'account per quel progetto, ed è usato negli url e nelle statistiche.
Cross-project ID: questo è il codice alfanumerico a 32 bit, che permette di associare i vostri account nei vari progetti. Infatti, tutti gli account che hanno la stessa mail vengono identificati con lo stesso codice, permettendo di gestire le opzioni generali e le statistiche combinate.

NOTA: quando si modificano le preferenze generali o specifiche di un progetto, per renderle effettive bisogna fare in modo che vengano scaricate da BOINC sul proprio pc, cliccando con il tasto destro del mouse sul nome del progetto nella schermata "Progetti" di BOINC e selezionare la voce "UPDATE".

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da trekfan1 » 21 set 2005, 11:59

Calcolo distribuito

Che cos'è il calcolo distribuito, e perché tutti noi dovremmo interessarcene?
La cosa in realtà è molto semplice e al tempo stesso di grande importanza, vediamo insieme di cosa si tratta.
I mezzi informatici sono uno strumento fenomenale, hanno permesso di accelerare considerevolmente il progresso dell'umanità, e sono sempre più uno strumento fondamentale in qualsivoglia ambito di ricerca scientifica, dalla medicina alla fisica, dalla meteorologia allo studio del cosmo.
Sebbene la potenza dei calcolatori vada aumentando di anno in anno, la richiesta di capacità di calcolo risulta spesso estremamente elevata, tanto da rendere inadeguati anche i costosissimi supercomputer. Come fare a soddisfare una così grande richiesta? Una soluzione c'è, e qui entra in gioco il "calcolo distribuito". Dislocati su tutto il pianeta ci sono milioni di personal computer, molti dei quali collegati alla grande rete globale di internet. Tutti questi personal computer vengono generalmente sfruttati per una minima percentuale delle proprie capacità, da qui la geniale idea alla base del "calcolo distribuito". Unire le forze di migliaia di computer per realizzare potenze di calcolo enormi, sfruttando appunto le risorse inutilizzate dei nostri computer.
Per sfruttare al meglio tutta questa potenza, i ricercatori del progetto Seti dell'università di Berkeley hanno sviluppato il progetto BOINC (Berkeley Open Infrastructure for Network Computing OPEN INFRASTRUCTURE FOR NETWORK COMPUTING), una nuova e potente piattaforma per il calcolo distribuito che sfrutta le risorse dei pc offerte volontariamente.
Hardware Upgrade ha scelto di appoggiare alcuni progetti che utilizzano questa piattaforma creando un proprio gruppo di calcolo e invitando ogni utente a farne parte. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Come funziona
Il processo con cui funzionano i progetti di calcolo distribuito è molto semplice: ci si connette a internet, si scaricano dei pacchetti dati (chiamati Work Unit), si elaborano con il proprio computer (durante l'elaborazione non è necessario restare connessi a internet) e una volta completato ci si riconnette per inviare i risultati e scaricare nuovi pacchetti di dati. Ogni progetto ha un suo programmino chiamato CLIENT che permette di elaborare i suoi specifici dati. Il tutto viene fatto automaticamente, e non c'è bisogno di particolari conoscenze tecniche per contribuire.
E' possibile elaborare questi dati sul proprio PC quando si vuole, in generale in ogni attimo durante il quale il PC (in particolare il processore) non viene utilizzato in nessuna operazione o compito gravoso, ad esempio si può utilizzare la potenza di calcolo del proprio computer per elaborare codice mentre si naviga, si scrive una relazione o si effettua qualsiasi altro tipo di operazione con il proprio PC. E' sempre possibile spegnere il proprio computer in qualsiasi momento, interrompendo l'elaborazione dei dati scaricati e riprendendola nel punto in cui è stata interrotta non appena il PC viene riacceso.
L'elaborazione avviene a priorità bassa, il che significa che non si noterà nessun rallentamento nell'utilizzo del pc, in quanto quando gli altri processi richiedono il processore boinc lo libera immediatamente e nei casi peggiori ferma proprio l'elaborazione. Ovviamente il carico del processore durante l'elaborazione è costantemente al 100% ma se il processore è raffreddato in maniera corretta non c'è nessun rischio di danneggiamenti o usure, nemmeno dovute a tempi di lavoro prolungati. E' più dannoso il continuo accendere e spengere, perchè quello che danneggia il pc sono gli sbalzi di temperatura e tenzione sui chip, o temperature molto alte, che, a lungo andare portano a comportamenti anomali e quindi malfunzionamenti. I computer SONO FATTI PER LAVORARE, quindi se tenuti come si deve NON SI DANNEGGIANO.

Alcune considerazioni
Chi aderisce ad un progetto di ricerca non lo fa per ricevere premi o denaro, ci basterà leggere il nostro nome (o un nostro nickname) nella classifica dei partecipanti, e magari ci divertiremo a vederlo salire nella graduatoria mano a mano che invieremo i risultati delle nostre Work Unit (abb. WU). Tante più WU elaboreremo, tanto più saremo utili alla ricerca, ma è importante sottolineare che aderendo ad un progetto di "calcolo distribuito" non prenderemo nessun impegno vincolante, non ci sono infatti risultati minimi da raggiungere. Chiunque potrà contribuire in maniera spontanea alla ricerca scientifica, lo farà per il tempo che vorrà e con quanti personal computer vorrà. Alla fine ci sembrerà come un gioco, ma il nostro contributo avrà un valore ben più importante, lo avremo fatto per noi stessi quanto per gli altri. Il "calcolo distribuito" va interpretato come una nuova forma di beneficenza, e vi assicuro che una volta iniziato sarà difficile non appassionarsi ad esso.

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da trekfan1 » 21 set 2005, 12:01

BOINC & Host

Gestione Host
Con la parola HOST si identifica un computer. Ogni volta che ci agganciamo ad un progetto di BOINC viene creato un nuovo host nell'account di quel progetto. Ogni host è identificato da un numero (host id) e gli host sono monitorizzabili tutti dal web. Per accedere alla lista entrare nell'account e cliccare su View computers a fianco di "Computers on this account" nel gruppo "Account statistics". Per ogni host viene riportato l'ID, il nome (che è il nome di rete del PC), il RAC, il credito totale accumulato, il tipo di CPU e di sistema operativo installato. Cliccando poi sull'ID di ogni host è possibile visualizzare i dati specifici di ogni host quali la data di creazione, i risultati del benchmark, la quantità di ram, il numero di CPU, le informazioni dello spazio su disco, il numero di volte che ha contattato il server e la data e l'ora dell'ultima volta che è avvenuto il contatto (utile per vedere se l'host è sempre attivo), la percentuale di attività, la velocità di trasferimento dati, ed il tempo medio di ritorno dei risultati (Average turnaround time, usato per la distribuzione ottimizzata delle WU). Alla voce Results, è possibile vedere le informazioni di un certo numero di Work Unit scaricate dall'host. Cliccando sul numero, si accede alla lista, e per ogni WU è possibile vedere lo stato ed i crediti assegnati (ecc).
A volte capita di dover resettare un computer e reinstallare BOINC, per cui all'attach del progetto viene creato un nuovo host identico al precedente. Se i due host sono identici nel nome, nella stringa che identifica il tipo della CPU e del sistema operativo si possono "fondere" in uno solo. Il link per effettuare questa procedura detta "Merge" (fusione) compare in basso nei dati dettagliati dell'host ("merge this computer"). Cliccandoci compare la lista dei possibili pc con cui fondere quell'host. Una volta selezionato quello giusto basta cliccare sul pulsante "Merge this host" per portare a termine la procedura. In questo modo, l'host creato prima (cioè quello più vecchio) viene "inglobato" in quello più recente (cioè quello creato dopo), ed il totale del vecchio viene sommato a quello nuovo, così come le WU nei result vengono messe assieme. Il vecchio host scompare e non è possibile in nessun modo recuperarlo.
Per cancellare un host, accanto al link per fare il merge c'è il link "Delete this host". Questo link compare solamente se il pc non ha nessun result nella lista dei result. Ogni tanto infatti viene ripulito il database dei result togliendo quelli vecchi già assegnati, in errore o scaduti, quindi dopo un pò di tempo ci sarà la possibilità di eliminare l'host dall'account.

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da trekfan1 » 21 set 2005, 12:02

Elaborazione su più computer
Elaborazione su più computer anche non connessi alla rete
Per elaborare con più computer, è sufficiente installare BOINC e fare l'attach ai progetti con gli stessi dati dell'account. In questo modo vi verranno creati diversi host nel vostro account quanti sono i pc dove farete girare BOINC. Tutti andranno ad incrementare il credito totale del vostro account.
Una delle limitazioni di BOINC rispetto al SetiClassic è l'impossibilità di far elaborare i pc non connessi alla rete, come invece si faceva comodamente con SetiClassic. Alcuni membri del team hanno trovato una maniera di aggirare questa limitazione e sfruttare così tutte le risorse disponibili. Infatti bisogna precisare che BOINC funziona benissimo anche senza installazione, solamente gestendo ed avviando BOINC dalla sua cartella, come avveniva per il SetiClassic. Quindi la cosa importante per poter lavorare tranquillamente e trasportare i dati ai/dai pc non connessi, è lavorare su PC senza BOINC installato, ovvero con BOINC che gira semplicemente dalla cartella. In un PC con BOINC installato infatti, alcune informazioni vengono memorizzate nel registro e certe operazioni risulterebbero difficili da gestire. Per esempio se BOINC è installato, e si tenta di eseguire BOINC da una cartella secondaria, viene comunque avviato con i dati della cartella di installazione; anche sostituendo la cartella secondaria (importata da un altro pc) a quella di installazione, all'avvio verrebbe creato un nuovo host. Quindi bisogna lavorare su PC senza BOINC installato. Come fare quindi per togliere l'installazione sul pc connesso e creare le cartelle da portare nei PC senza connessione?
Altra precisazione, con BOINC non installato la cartella di BOINC può essere rinominata a piacimento senza problemi. Questo è molto comodo nel caso si abbiano da gestire diversi PC non connessi, per esempio chiamando ogni cartella con un nome che identifichi il PC.
Chiamiamo per semplificare PC A il pc connesso dove è inizialmente installato BOINC e PC B il pc non connesso dove non c'è nulla e si vuole sfruttare per elaborare. Ecco come procedere:

* Chiudere BOINC sul PC A
* Copiare interamente la cartella di BOINC per esempio rinominandola in BOINC_A(di default è C:\Programmi\BOINC)
* Disinstallare BOINC da installazione applicazioni di Windows
* Cancellare manualmente la cartella di installazione di default che è rimasta semivuota.
A questo punto l'installazione è stata tolta e BOINC_A è la cartella del PC A. Rimangono da creare le cartelle da esportare.
* Copiare nuovamente la cartella BOINC_A creando una nuova cartella rinominata BOINC_B. Bisogna fare in modo che questa diventi un nuovo host. Praticamente ogni cartella rappresenta un host.
* Avviare manualmente BOINC da BOINC_B e disabilitare l'accesso alla rete.
* Resettare tutti i progetti e chiudere BOINC. Così abbiamo tolto il lavoro che è stato assegnato a BOINC_A ma gli host sono sempre gli stessi e vanno fatti cambiare.
* Nella cartella di BOINC_B aprire (con il notepad va benissimo) il file CLIENT_STATE.XML (quello senza _prev!!!) e cercare con il trova il/i tag <hostid>. Ce ne sarà uno per ogni progetto a cui è agganciato l'host. Cancellate il numero in modo da lasciare il tag vuoto <hostid></hostid>. Fatto questo salvate il file e chiudete l'editor.
* Avviate BOINC_B che a questo punto contatterà gli scheduler dei vari progetti; ai quali assegnerà un nuovo hostid. Nella lista dei computer dei progetti verrà quindi aggiunto il nuovo host che adesso è nella cartella BOINC_B.
* Lasciate che la cache venga riempita e chiudete BOINC.
* Per riprendere l'elaborazione su quel PC riavviare manualmente BOINC della cartella BOINC_A. Se prima veniva avviato automaticamente dovrete ricreare il collegamento in esecuzione automatica all'eseguibile della cartella BOINC_A.

A questo punto avete tolto l'installazione di BOINC ed avete creato la cartella da esportare sul PC solitario. L'ideale per i trasporti di host e' una chiavetta USB. Una volta copiata la cartella BOINC_B sul PC B avviate BOINC direttamente dalla cartella e partirà l'elaborazione. Quando dovrete uppare e rifornire la cache del PC B, riportate la cartella BOINC_B sul PC A, chiudete BOINC di BOINC_A che sta girando ed avviate il BOINC della cartella BOINC_B. Quando sarà pronta la riportate sul PC B e così via.
All'inizio tutta questa procedura può sembrare complicata, ma è molto più facile a farsi che a dirsi.
Per far elaborare n PC senza connessione basterà creare N cartelle di BOINC (cioè n host) e procedere allo stesso modo per i rifornimenti, avviando un host alla volta sul PC con la connessione.

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da trekfan1 » 23 set 2005, 13:17

Funzionamento BOINC e controllo remoto
La piattaforma BOINC comprende sia la parte server che quella client. Quella che utilizziamo tutti noi ovviamente è la parte client.
Ogni progetto è indipendente dagli altri ed ognuno ha i propri server ed il proprio client che elabora i dati, che vengono inviati agli utenti che partecipano.
Il client BOINC si occupa quindi di gestire i client dei vari progetti e ad effettuare le connessioni ed i trasferimenti dei dati con i rispettivi server.
Il programma che viene installato sui nostri computer è composto da due parti: il core client e l'interfaccia. Il core client è sostanzialmente "il motore" di tutte le operazioni che avvengono, mentre tramite l'interfaccia è possibile visualizzare tali operazioni ed inviare i vari comandi (update, attach, reset, ecc).
Lo scambio di informazioni e l'invio dei comandi tra il core client e l'interfaccia avviene tutto tramite RPC (Remote Procedure Call).
Il core client quindi è indipendente dall'interfaccia utilizzata, ed è possibile utilizzarne più di una assieme. Con BOINC vengono forniti 2 tipi di interfacce: una grafica, chiamata BOINC MANAGER, ed una testuale, chiamata BOINC COMMAND-LINE CLIENT.
Il file del core client di boinc è il boinc.exe mentre quelli dell'interfaccia sono boincmgr.exe (BOINC manager), e boincccmd.exe (BOINC command-line client).
Oltre a quelle fornite con il client BOINC, è quindi possibile utilizzare altre interfacce di terze parti, come ad esempio BOINCVIEW.
Riassumo quanto detto fino ad ora con uno schema, che può chiarire meglio le idee:

Immagine

Perciò, come si vede dall'immagine, quello che accede alla rete è il core client di BOINC, e quindi nel caso il PC sia protetto da firewall bisogna dare i permessi a boinc.exe (porta 80). Le interfacce si connettono al core client e basta di default e non accedono alla rete.

Oltre a controllare il core client di BOINC locale (cioè del pc stesso), con le interfacce è possibile connettersi anche ad altri su PC remoti (connessi via lan o internet).
Non c'è da allarmarsi comunque, nessuno può connettersi al vostro BOINC client senza le necessarie autorizzazioni: infatti di default, il core client di BOINC accetta connessioni solo da localhost (cioè da interfacce presenti sul PC stesso).
Per abilitare le connessioni dall'esterno ci sono 2 modi:

* Avviando il core client con il parametro "-allow_remote_gui_rpc": questo metodo, oltre che ad essere più complicato da implementare è sconsigliato, in quanto così vengono accettate le connessioni da qualsiasi computer e chiunque potrebbe entrare.
* Creando dei file specifici che permettono l'accesso solo agli host autorizzati: è possibile specificare gli host che possono accedere inserendoli uno per ogni rigo in un file chiamato remote_hosts.cfg ed impostando una password per l'accesso inserendola in un file chiamato gui_rpc_auth.cfg. Questi 2 file devono stare nella cartella di BOINC e se vengono modificati è necessario riavviare BOINC per far prendere le modifiche.
Nel file remote_hosts.cfg è possibile specificare gli ip oppure i nomi DNS dei vari host. Un esempio potrebbe essere il seguente (le righe che iniziano per # vengono ignorate da BOINC):

#pc locale
192.168.1.10
#pc lavoro
lavoro.no-ip.com
#pc amico
80.123.123.123

* In questo caso solamente quegli host specificati potranno accedere al core client.
Se presente anche il file con la password, ogni client abilitato dalla lista precedente deve anche conoscere la password per potersi connettere.
Questo metodo quindi è molto sicuro e flessibile, ed è quello più utilizzato.

La connessione al core client BOINC avviene tramite la porta 31416, che deve essere aperta nei PC protetti da firewall ai quali vogliamo connetterci in remoto (nel caso di router si deve forwardare tale porta all'ip locale del PC da controllare).
Nel BOINC Manager l'host a cui è connesso appare nel titolo della finestra ed in basso a destra nella barra di stato. Per connettersi ad un altro host basta selezionare "Select computer" dal menù File, e digitare l'indirizzo (o nome) del PC e la password (se necessaria).
Ovviamente quando si fanno queste operazioni le interfacce accedono all'esterno e devono avere i permessi per farlo nel caso di PC protetti da firewall.
Tramite le interfacce fornite con il client BOINC è possibile connettersi e gestire un solo host alla volta, mentre tramite l'ottimo BOINCVIEW è possibile tenere sotto controllo più host contemporaneamente ed eseguire operazioni su tutti gli host tramite un solo click.
Per riassumere anche questa parte faccio un esempio con uno schema di una possibile situazione:

Immagine

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Messaggio da trekfan1 » 21 ott 2005, 20:11

Per chi usa il dual boot Windows/Linux è possibile far elaborare le stesse wu sotto entrambi i sistemi operativi, prima di tutto bisogna installare la versione Windows di BOINC poi una volta sotto linux bisogna aggiungere il parametro -dir al comando che lancia l'esecuzione del core client, esempio (spero di non sbagliare, nel caso segnalatelo):

./boinc_4.19_k6-pc-linux-gnu -dir /mnt/hd*/programmi/boinc/projects/setiathome.berkeley.edu

In questo modo potete usare sia Windows che Linux sulle stesse wu :smile:

Potete installare il BOINC su più PC con lo stesso account, ogni pc elaborerà wu diverse ma cmq sempre per lo stesso account, è possibile assegnare i pc a tre diversi gruppi:
HOME, WORK, SCHOOL
ognuno con preferenze diverse a seconda dei casi.

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6188
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Re: BOINC

Messaggio da trekfan1 » 2 mar 2017, 19:03

Questo topic ormai è vecchio, se vi servono ulteriori informazioni usate google oppure aprite un topic sul forum,
ImmaginePartecipa anche tu al SETI @ HOME nel gruppo di StarTrekItalia

Bloccato

Torna a “BOINC & Calcolo distribuito”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite