recensione

Rispondi
Maty
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 49
Iscritto il: 4 giu 2016, 15:38

recensione

Messaggio da Maty » 22 lug 2016, 22:27

senza spoiler... consiglio: a meno che non sia un 3D molto luminoso e di ultima generazione evitate e preferite la versione normale.
Giudizio: wow!! il migliore della timeline Kelvin, molto serie classica e attori bravissimi.

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7904
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: recensione

Messaggio da TheGib » 22 lug 2016, 22:31

Bene, in linea con la recensione di Attivissimo.
Sono sempre più curioso...
"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Maty
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 49
Iscritto il: 4 giu 2016, 15:38

Re: recensione

Messaggio da Maty » 22 lug 2016, 22:42

Posso essere smentita ma mi è piaciuto davvero molto.
Nonostante le premesse che sembravano non proprio edificanti visto il regista, anche se il film conserva sempre un ritmo elevato c'è spazio per l'approfondimento psicologico

I
Spoiler:
l capitano Kirk meno buffone arrogate ed in crisi di identità (vorrebbe lasciare il comando, cosa assurda), Spock idem (vorrebbe tornare su new vulcan sconvolto dalla morte di Spock prime), una donna ninja ancora un po' bambina spaventata, Uhura incisiva e coraggiosa ma in crisi con Spock, mitico mitico Bones (lo adoro il personaggio che mi è piaciuto di più) Scotty divertente... E la Enterprise distrutta e fatta a pezzettini ( da piangere il cuore)
Insomma molto molto serie classica con l'approfondimento psicologico dei personaggi mai banale, battute seminate qui e lì ma senza esagerare. Certo qualche caduta c'è... il cattivissimo che odia la Federazione per un non troppo ben specificato motivo (davvero solo perchè si è trasformata in una organizzazione di pace?) la scena della moto (ma chi si porta una vecchia moto su di una nave stellare? e poi funziona benissimo dopo anni ed anni? e la benzina?) che non ci azzecca niente, Jaylah genio della meccanica ma non si sa da chi ha imparato e così via. Colonna sonora bellissima ma la canzone di Rihanna la mettono dopo i titoli di coda. Alcune scene un po' troppo scure. Complessivamente 8,5 9. Ma i gusti son gusti.

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7904
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: recensione

Messaggio da TheGib » 24 lug 2016, 8:35

Bene. Bene bene bene... "ora si comincia a ragionare" direbbero dalle mie parti.
Non posso che sottoscrivere la recensione di Attivissimo, maanche il commento e i dubbi di Maty :)

Possiamo considerare il primo film come uno spot pubblicitario, del tipo "siamo di nuovo qui, siamo sempre noi!", e l'idea mi era piaciuta. Ma spot rimaneva, era necessario vedere a che cosa avrebbe portato.
Lasciamo perdere il secondo film, che si presta a pareri i più contrastanti possibili, e che direi era un altro spot... ma per un'altra saga :bandit:

Adesso, e senza JJA, si è trovato l'equilibrio: le citazioni e i rimandi al classico ci sono, ma leggeri e degustabili da chi è fan, senza disturbare chi viene al cinema da novizio. C'è azione, c'è introspezione, ci sono le relazioni interpersonali che tanto amiamo dalla TOS.
Attenzione: qualche dubbio rimane, sia su incrinature di sceneggiatura sia su alcune trovate discutibili; ma in generale, a mio modesto parere, questa è la strada giusta... quantomeno al cinema 8)

Ed ora... dettagli cum spoilers!
Spoiler:
Una nebulosa "circondata" da una cintura (o meglio sfera :vabbe: ) di asteroidi ??!!?? Ma dai...
Uno sciame di nemici & astronavine... ma come sono state costruite? E come sono sopravvissuti tutti gli alieni? E come sono arrivati lì? Tutte imboscate?
Tolti i sassolini, e pur permanendo qualche dubbio sulla caratterizzazione di Krall, veniamo alle gioie:
Ma come ci piace staccare la sezione a disco e farla precipitare sui pianeti... Come dite? Non l'ha separata il pilota? :lol:
La maglietta strappata la vogliamo tralasciare, eeehhhhhhhhhhh?
Già uno sta male quando Spock 2.0 viene a sapere di Spock 1.0, ma la foto di gruppo è un vero colpo basso
Tutto mi aspettavo, tranne la rivelazione su Krall con l'aggancio a ENT: complimenti!
Mi dicono dalla regia che "Franklin" era il primo nome pensato da Roddenberry per la sua astronave; e scusa se è poco...
In effetti Kirk ha smesso di essere il ragazzotto scavezzacollo dei primi due film, qui comincia ad essere davvero il Kirk che conosciamo, ed è chiaro che l'attore si è studiato bene pose e abitudini del suo predecessore.
"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Maty
Cadetto
Cadetto
Messaggi: 49
Iscritto il: 4 giu 2016, 15:38

Re: recensione

Messaggio da Maty » 24 lug 2016, 14:45

Sorrisino alla shatner... avete notato?

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7904
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: recensione

Messaggio da TheGib » 24 lug 2016, 16:40

Yessss... :;):

[EDIT 22:35]
... e vorrei aggiungere che le delicate citazioni non si fermano a ST-TOS "in quanto storie": qualche strizzatina d'occhio alle situazioni degli attori (per la TOS stessa, e NON solo per Sulu), al modo di "raccontare" le storie della serie originale, maanche un pizzico di Avatar e forti richiami alla trama del primo (nuovo :smokin: ) film. E mi fermo qui, le spiegazioni approfondite quando i quattro gatti che ancora bazzicano qua dentro hanno visto l'opera :wink:
"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7904
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: recensione

Messaggio da TheGib » 1 ago 2016, 22:34

Un'altra interessante recensione, stavolta da movieplayer.it:
http://movieplayer.it/articoli/star-tre ... -li_16122/
"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7904
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Re: recensione

Messaggio da TheGib » 4 ago 2016, 16:14

"La nostra vera nazionalità è l'umanità." H.G.Wells
--------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: recensione

Messaggio da Miles » 5 ago 2016, 10:54

Visto ieri sera.

Devo dire che vado un po' controcorrente: la mia opinione non è negativa ma il film risponde alla mia aspettativa di una pellicola un po' inferiore rispetto alle precedenti.

Intendiamoci, è vero che Beyond è molto più character driven rispetto ai primi due film, il ché lo rende più in linea col vecchio Star Trek, inoltre ritroviamo un po' di technobubble e gli omaggi al prime universe si sprecano, però (e non credevo che l'avrei mai detto...) ho avvertito nettamente l'assenza dello scoppiettante JJ Abrams alla regia e non solo perché mancano i lens flare ma perché - pur essendo tutti e tre dei film action - Abrams ha saputo infondere nei primi due un senso di meraviglia quasi infantile (in senso positivo) che non ho ritrovato nelle intenzioni di Justin Lin, il quale ha confezionato un film per tutti (quindi 'infantile' anche questo, ma non proprio in modo positivo), con qualche spruzzatina fantasy, cattivone bidimensionale di rito (con un segreto interessante alle spalle, specialmente per i fan in grado di cogliere i collegamenti ma che rimane sempre una maschera dall'inizio alla fine... sembrava un mix tra Nero e Ru'afo, cattivi non certo memorabili) e un ritmo da action movie castrato, nel senso che sono evidenti gli sbalzi di ritmo fra le scene dove il regista si è gasato e quelle dove ha dovuto lasciare un po' di spazio alla (poca) storia.

Quando leggevo nelle recensioni che Beyond sembrava un mega episodio della Serie Classica pensavo che ne omaggiasse lo spirito. Forse l'intenzione era anche quella ma io l'ho avvertito come un episodio della TOS in quanto l'ho trovato piuttosto ingenuo, come molti episodi delle serie anni '60, specialmente visti con gli occhi di oggi.

Per il resto, attori molto bravi, anche se sfruttati al di sotto delle loro potenzialità e visivamente è una gioia per gli occhi, bellissimo e costruito ad arte (anche se Lin ha sostituito i lens flare con scene in stile 'camera a spalla' che mi hanno dato il mal di mare in più di un'occasione), ma non ha lo smalto dei primi due - secondo me - né come ritmo, né come impatto visivo (escluse le scene sulla Yorktown), né come trama.

Concordo con TheGib che, dal punto di vista di un fan, con questo film si incomincia ad imboccare la strada giusta dello stile precedente (anche se siamo ancora lontani) ma il punto è che questi personaggi non sono stati pensati per Star Trek prima maniera e come stonerebbe vedere Picard in canottiera sudata e fucilazzo in mano (Ooops!) mi stonerebbe un po' vedere il JJ Verse e questi personaggi uscire dall'ombra di Abrams/Lucas e roddenberrizzarsi troppo, perché a quel punto perderebbero la loro ragion d'essere.

Ripeto, non mi da fastidio che anche Beyond sia un action movie, e tutto si può dire meno che Justin Lin gli action movie non li sappia fare, però è solo un action movie con dentro un episodio di Star Trek (o viceversa) laddove i film di Abrams erano action decisamente più autoriali in cui il regista ha realizzato il suo film sfruttando elementi di Star Trek e quindi mi sono risultati più incisivi, più significativi, pur non essendo un grande fan degli action.


Incongruenze e/o cose non spiegate non le cito nemmeno perché sono problemi che affliggono ogni film e non sono quelle che influenzano il mio giudizio :wink:


Dovessi dare un voto, 7-

P.S.
Lode speciale a Simon Pegg in veste di fan e autore: benché la trama del film non sia niente di originale, la sua conoscenza e il suo amore per il canon mi hanno sorpreso: Fuller dovrebbe prenderlo in considerazione per Discovery :mrgreen:
Immagine

Rispondi

Torna a “Star Trek Beyond”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite