Star Trek Discovery - News, curiosità e pensieri sparsi

Rispondi
Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 15 apr 2017, 14:27

Da quando la CBS ha ufficializzato la produzione di una nuova serie di Star Trek per la sua piattaforma streaming CBS All Access, la data di rilascio ha continuato a slittare.

Inizialmente la serie avrebbe dovuto debuttare a gennaio di quest'anno ma, lo scorso settembre, lo Studio ha fatto sapere che sarebbe arrivata a maggio del 2017 salvo poi, a gennaio, essere posticipata ancora a data da definirsi. Infine, a febbraio, il CEO della CBS, Les Moonves, aveva affermato che il primo episodio di Star Trek: Discovery sarebbe stato rilasciato "nella tarda estate o ai primi di autunno" (e ha usato le stesse parole anche qualche settimana fa).

Nell'ultima intervista concessa ieri a Vulture, Marc DeBevois - capo della divisione CBS Interactive e supervisore di All Access - non solo non vuole essere più specifico su questa questione, nonostante le domande incalzanti del suo intervistatore, ma pare quasi non voler confermare neppure la finestra temporale già stabilita da Moonves in persona.

Ecco la parte saliente dell'intervista a Vulture:


D: Devo farle questa domanda su Star Trek: Discovery. La serie è già stata posticipata e le vostre strade si sono divise da quelle di Bryan Fuller. Non avete ancora ufficializzato una nuova data, neanche approssimativa. A che punto siete? E quanto ancora resta da fare?  
Le cose procedono bene, sono stato di persona li [sul set]. E' davvero qualcosa di fenomenale. E' un grande progetto e siamo davvero soddisfatti dei contenuti, così come degli autori, degli attori e di come tutto questo si stia realizzando. Come ha detto lei, non ci sentiamo legati a rispettare una scadenza specifica per il debutto della serie: verrà trasmessa quando sarà pronta per essere trasmessa, e quando riterremo che sia il momento più propizio per farlo. Ne siamo entusiasti e saremo più specifici man mano che ci avvicineremo a quella che riterremo la data più adatta.

D: E' ragionevole aspettarsela per l'autunno?
Non lo confermiamo.


Come se non bastasse, sulla nuova serie incombe un possibile sciopero degli autori se non si troverà un accordo entro la fine del mese. Giusto oggi il sindacato ha postato un video per invitare gli iscritti ad autorizzare lo sciopero. Questo non vuol dire automaticamente che lo scioperò si farà, ma potrebbe essere una strategia per mettere pressione sulla controparte in vista dei prossimi incontri. 

Anche se la produzione di Star Trek: Discovery continuerebbe ugualmente in caso di sciopero, con i copioni già scritti, potrebbero ritrovarsi senza materiale da girare e questo porterebbe inevitabilmente ad un nuovo ritardo.


Ma, oltre alla questione sulla data della serie, c'è anche un'altra data avvolta nel mistero: quella del primo vero trailer di Star Trek Discovery, questione che s'è fatta più pressante data la recente pubblicazione del trailer di Star Wars Episodio VIII.

Il Produttore Supervisore di Discovery, Ted Sullivan, incalzato su Twitter sulla possibilità che un eventuale trailer venga mostrato a luglio durante il prossimo Comic-Con, ha risposto:
Non ne ho idea! Ma anche noi della stanza degli scrittori non vediamo l'ora di vedere un trailer completo. 


Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da spones » 17 apr 2017, 14:52

Non è chiaro - però - se il contratto in questione sia quello relativo all'ultima apparizione televisiva di Worf (Star Trek: Deep Space Nine, terminato nel 1999) o se si stia parlando dell'ultima apparizione del personaggio in generale (2002, Star Trek: Nemesi).
E' un compenso ridicolo lo stesso, a mio parere.

Speriamo che i produttori si abbassino un po' i pantaloni, un altro anno di attesa anche no... :mucca:
Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do.

Isaac Asimov
[/b][/size]

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 24 apr 2017, 12:09

Buona parte del cast di TNG (con la partecipazione del sempreverde Billone) è intervenuto sabato alla Silicon Valley Comic Con.

Immagine

E' stato chiesto loro se sono interessati ad apparire in Discovery, ed ecco cosa hanno risposto:

Marina Sirtis:
Parteciperei anche [alla nuova serie] ma dovrebbero darmi un mucchio di soldi per rimettermi nell'uniforme. Perché dovrei prima andare dal dietologo e perdere almeno 7 chili. Quindi, lo farei se mi pagassero molto bene. E non m'importa cosa mi fanno fare: sono un'attrice, mi basta che mi diano una direzione.
Denise Crosby:
Chi potrei interpretare? Farei Tasha? Farei Sela? Qualcosa nel mezzo. In ogni caso, si, sarebbe molto divertente partecipare. Solo bisognerà vedere se anch'io riuscirò a rientrare nell'uniforme.
Jonathan Frakes:
Guardo con molto interesse a Star Trek: Discovery. Voglio dire, lo sapete che Jason Isaacs sarà il nuovo capitano, no?
Gates McFadden:
Scommetto che sarà grandiosa.
Brent Spiner:
Speriamo che lo sia. Sarebbe una buona cosa per tutti, se lo fosse. Perché vorrebbe dire che si andrà avanti ancora e ancora e noi facciamo parte di questa enorme opera epica americana, che è Star Trek.
C'è stato spazio anche per divertenti aneddoti su TNG, che potete leggere su TG TREK

Ed ecco il video integrale di questa mini-reunion:




Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 25 apr 2017, 18:03

Gli autori Americani votano in massa in favore dello sciopero: il 96% dei votanti è favorevole ad adottare questa misura (percentuale maggiore al 90% registrato ai tempi del precedente sciopero, nel 2007).

Questo voto darà al WGA una carta negoziale in più per trattare con l'AMPTP (che rappresenta studi di produzione e produttori).

Anche alcuni degli autori attualmente al lavoro su Star Trek Discovery hanno espresso via Twitter il loro appoggio alla battaglia del sindacato.

I negoziati sono tutt'ora in corso dopo lo stop della scorsa settimana, servito al sindacato proprio per sondare l'umore degli iscritti. I contratti attualmente in vigore scadranno alla mezzanotte del 1° maggio e le parti interessate dovranno raggiungere un accordo entro quella data o, già dal 2 maggio, gli scrittori potrebbero entrare in sciopero.


l'AMPTP ha comunicato che:
Le Compagnie sono impegnate per giungere ad un accordo al tavolo contrattuale, che permetta all'industria di andare avanti. Lo sciopero del 2007 ha danneggiato tutti.

I punti caldi riguardano compensi e assistenza sanitari per gli autori. In particolare, la rinegoziazione dei compensi, secondo la WGA, deve tenere conto della profonda trasformazione subita dal mercato televisivo negli ultimi dieci anni: oggi ci sono serie TV con meno episodi a stagione e si assiste ad un marcato aumento di show non più trasmessi da emittenti tradizionali, bensì via streaming.

Queste caratteristiche, in effetti, si applicano perfettamente alla nuova serie Star Trek Discovery che verrà trasmessa in streaming e avrà stagioni da 13 episodi tanto che, durante le votazioni online degli iscritti al sindacato, alcuni autori di DSC (tra i quali Bo Yeon Kim e Sean Cochran) hanno espresso la loro solidarietà alla causa su Twitter.

Persino il Produttore Supervisore della nuova serie, Ted Sullivan,  ha invitato i colleghi a votare per il "si" e lo stesso Nicholas Meyer (sotto le mentite spoglie del suo cane Stella, che ha un account su Twitter) ha dichiarato:
Non lo dimenticate: senza qualcuno che scriva programmi per il Ponte Ologrammi, il Ponte Ologrammi è praticamente inutile.

Ma cosa succederebbe a Discovery in caso di sciopero?

La produzione della serie è iniziata a fine gennaio ed è ancora in corso, con una manciata di episodi effettivamente girati. Gli autori hanno lavorato sodo in quest'ultima settimana, proprio per far fronte ad un possibile sciopero. Naturalmente, smetterebbero di lavorare se si arrivasse allo sciopero ma potrebbero utilizzare i copioni già completati.

I membri del sindacato autori che fossero anche produttori, come gli showrunner Aaron Harberts e Gretchen J. Berg, potrebbero continuare a svolgere le loro mansioni da produttori, ma non potrebbero apportare alcuna modifica alle sceneggiature.

Non sappiamo quante sceneggiature saranno effettivamente completate entro la scadenza del contratto attuale, ma certamente non sarebbero sufficienti a coprire l'intera stagione e - nel caso di uno sciopero prolungato - la CBS si ritroverebbe senza materiale da girare e sarebbe costretta a posticipare ancora il debutto di DSC (al punto che non è difficile ipotizzare che la CBS non abbia ancora formalizzato una data, proprio temendo le conseguenze di uno sciopero).


Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 28 apr 2017, 23:19

Piccoli aggiornamenti sul casting.

Immagine

La CBS ha appena annunciato quattro nuovi attori che sono entrati a far parte del cast di Star Trek Discovery: si tratta di Kenneth Mitchell, Rekha Sharma, Clare McConnell e Damon Runyan.

Inoltre, Shazad Latif (precedentemente presentato come interprete del Klingon Kol) reciterà invece nei panni di un Ufficiale della Flotta, il Tenente Tyler.

Il ruolo di Kol, un ufficiale comandante Klingon, passa invece alla new entry Kenneth Mitchell, che vanta partecipazioni agli show televisivi Jericho, The Astronaut Wives Club, e Frequency.

Rekha Sharma sale a bordo come Comandante Landry, ufficiale della sicurezza della nave stellare Discovery.

Sharma è un volto noto agli appassionati di sci-fi, avendo già recitato in Battlestar Galactica. I fan di Star Trek hanno avuto modo di apprezzarla recentemente in Star Trek Continues, ed è proprio sul set della fan-serie che l'attrice ha rilasciato un'intervista a Larry “Dr. Trek” Nemecek.

Clare McConnell è stata scritturata nel ruolo di Dennas, una leader dell'impero Klingon.
La McConnell ha recitato nel film Dim the Fluorescents, che uscirà in autunno.

Anche Damon Runyan sarà un leader dell'impero Klingon e si chiamerà Ujilli. Runyan è apparso nelle serie TV Suits, Supernatural, e Gangland Undercover.


Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 2 mag 2017, 14:31

Buone notizie!

Il temutissimo sciopero degli autori è stato evitato con un accordo raggiunto sul filo del rasoio: il precedente contratto in vigore tra il sindacato degli autori e quello degli studi di produzione è scaduto alla mezzanotte di ieri, lunedì 1 maggio. I negoziati si sono prolungati fino all' 1:00 a.m. quando è stata data notizia che un accordo fra le parti era stato raggiunto, scongiurando così uno sciopero che avrebbe potuto seriamente danneggiare Discovery e tante altre produzioni.

I dettagli del nuovo contratto non sono stati divulgati e se ne sa poco, tuttavia il sito web Deadline riferisce che "agli autori sono stati accordati compensi maggiori e maggiori garanzie, in particolar modo per chi lavora a show televisivi più brevi", che è esattamente il caso della nuova serie, composta da soli 13 episodi programmati a stagione.


Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 4 mag 2017, 13:26

Il CEO della CBS giusto ieri ha ribadito la finestra temporale di inizio autunno per il debutto di Star Trek Discovery e questa volta l'ha fatto in una conferenza congiunta, alla presenza del CEO della FOX, Peter Rice, e di Ted Sarandos, rappresentante di Netflix e partner strategico della CBS nella realizzazione della nuova serie.

Mercoledì scorso, il CEO della CBS Les Moonves ha partecipato ad una conferenza sul futuro dell'industria televisiva e cinematografica tenutasi al Milken Institute Global Conference di Beverly Hills, CA.

Insieme ad altri grandi del settore era con lui anche Ted Sarandos, il capo dipartimento per i contenuti di Netflix che, come è noto, ha avviato una partnership con la CBS per la distribuzione di Star Trek Discovery al di fuori dei territori statunitensi (dove la CBS in prima persona distribuirà la serie attraverso la sua piattaforma streaming CBS All Access).

Ovviamente l'argomento Discovery è venuto fuori parecchie volte durante l'incontro; in particolare è stato chiesto a Moonves come mai la CBS ha deciso di non allearsi con Hulu (scelta operata da altri big del settore come NBC e Fox) e, nel rispondere, il CEO della CBS ha anche accennato allla data di debutto di Discovery:
Hulu è qualcosa di fenomenale ed è un'organizzazione grandiosa. Tuttavia, ci sembrava strano prendere i nostri gioielli di famiglia e consegnarli ad una piattaforma che ha al suo interno anche i nostri concorrenti. Per questo abbiamo deciso di fare da soli e scegliere un'altra strada. Hulu è chiaramente una realtà di successo ma con CBS All Access, siamo molto soddisfatti di come procedono le cose. Abbiamo deciso di collocare li lo spin-off di The Good Wife e Star Trek Discovery arriverà all'inizio dell'autunno. Sta procedendo davvero bene.

Moonves ha anche detto che la CBS considera le serie distribuite tramite la sua piattaforma All Access come 'contentui premium' e Star Trek Discovery è un esempio perfetto di questa strategia:
Star Trek potremmo venderlo ovunque. C'è stata una guerra di offerte e controfferte alla CBS, perché stiamo parlando di una proprietà di valore. Ma abbiamo anche imparato qualcosa da Netflix: abbiamo distribuito attraverso Netflix le serie precedenti di Star Trek e sono andate molto bene. Non posso scendere nei dettagli pubblicamente ma... sappiamo che sono andate molto bene. Hanno un seguito affezionato. Così abbiamo pensato: "Se gli offriamo un buon prodotto, verranno da noi e saranno disposti a pagare un abbonamento per vederlo. Sarà speciale." ed è questo il principio che ci spinge a scegliere i contenuti da distribuire su CBS All Access.

La discussione si è poi spostata sull'importanza dei mercati internazionali, il che ha dato modo a Moonves di citare nuovamente Discovery e la partnership con Netflix:
In ogni decisione che prendiamo, le considerazioni sui mercati internazionali diventano sempre molto importanti. Come ha già detto Ted [Sarandos, di Netflix - N.d.t.], non avremmo avuto le risorse economiche per realizzare Star Trek, o comunque per garantire la qualità dello show, senza l'aiuto di Netflix che lo distribuirà nel resto del mondo, a fronte del pagamento di una commissione davvero interessante, devo dire.

Scendendo ancor più nei particolari, Moonves aggiunge:
Si capisce che una serie come Star Trek sarà accolta internazionalmente senza grosse difficoltà. Si capisce anche che lo stesso non si possa dire per lo spin-off di una serie come The Good Wife, che è uno show radicalmente americano. Poi ci sono considerazioni da fare sui generi azione-avventura. Quindi le previsioni di vendita a livello internazionale hanno un peso nelle nostre decisioni, ma non sono gli unici elementi che prendiamo in esame.

A questo punto è intervenuto anche Ted Sarandos di Netflix che, parlando della loro collaborazione con la CBS in qualità di distributori internazionali, ha detto:
Se avete bisogno di ulteriori conferme sul fatto che non si tratta di un gioco a somma zero, vi dico che con la nuova serie di Star Trek stiamo facendo le cose insieme. Ne cureremo il debutto al di fuori dei territori statunitensi ma, essendo anche soci nella produzione, stiamo facendo in modo che uno show che avrebbe potuto essere 'piccolo' venga fuori 'più grande'. E' un guadagno netto per tutti.

Per finire, si è anche discusso di una vecchia questione, che riguarda la spartizione dei diritti relativi a Star Trek fra più compagnie. CBS è l'unica compagnia autorizzata a creare nuovi show televisivi di Star Trek mentre la Paramount e la Viacom sono le uniche a poter realizzare dei nuovi film della saga, il che crea un ostacolo alla realizzazione di una strategia integrata, un po' come fa la Disney con Star Wars o gli eroi Marvel. Moonves chiarisce che all'orizzonte non si vede alcuna riunificazione, su quel fronte.
Quello è il passato, noi guardiamo avanti. Per ovvi motivi alla Viacom sta bene così e alla CBS sta bene così e ci piace ricordare che la nostra offerta multipiattaforma fa sì che non si possa rinunciare alla CBS così come è ora, con la NFL, 60 Minutes, Colbert, Big Bang Theory. Siamo a posto così... abbiamo già dei contenuti invidiabili.

Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 5 mag 2017, 2:23

La scorsa settimana la CBS ha annunciato l'arrivo di quattro nuovi attori fra i ranghi di Star Trek Discovery e adesso uno di loro ha deciso di aprirsi un po', riguardo a questa esperienza.

In un articolo apparso sul giornale Metro di Toronto, l'attrice Canadese Clare McConnell si dice "molto eccitata" dall'aver ottenuto la parte della leader Klingon Dennas e anche sollevata dal poterne finalmente parlare, dato che è stata scritturata a dicembre.

La McConnel rivela di essere stata seguita da un linguista che l'ha aiutata a perfezionare il suo accento Klingon ma tiene a precisare che le è stata accordata anche una certa flessibilità, nel modo in cui s'è approcciata al ruolo:
Ogni serie è contemporaneamente sia un classico sia un qualcosa di innovativo. Gli attori sono stati fortemente incoraggiati a fare loro questi personaggi. Io stessa sono stata incoraggiata a fare mia perfino la lingua Klingon.

Il vincolo di segretezza che lega al silenzio l'attrice le vieta di scendere in particolari che riguardano il suo personaggio e le trame che lo vedono coinvolto in Discovery. Tuttavia ha dichiarato che i set dell'astronave "hanno un aspetto incredibile" e che il suo costume Klingon "è proprio forte", aggiungendo che sul set c'è tanta voglia di fare un bel lavoro, perché tutti sanno bene quanto Star Trek sia una serie molto amata.

Star Trek: Discovery sarà il primo grande ingaggio per Clare McConnell nel mondo della TV, dato che ha intrapreso la carriera di attrice solo recentemente ed ha al suo attivo solo altre due esperienze, delle quali una nel film indipendente di prossima uscita Dim the Fluorescents. Una cosa che sappiamo di lei, grazie al suo canale YouTube, è che suona bene l'ukulele e le piace cantare delle cover.

Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 6 mag 2017, 11:33

Una news e un rumor:

La news: Il CEO della CBS - parlando agli investitori - non solo ha nuovamente confermato l'autunno come periodo per il debutto della nuova serie, ma anche detto che un paio di episodi sono già pronti e li ha potuti vedere. In più, si aspetta che il target della nuova serie sia giovane.

Il rumors: Jonathan Frakes ha postato una foto molto curiosa sul suo account Twitter, che lo ritrae su un set televisivo decisamente spaziale... cosa avrà voluto dire???

Immagine

Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
trekfan1
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 6321
Iscritto il: 5 ott 2002, 17:04
Località: Italy
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da trekfan1 » 6 mag 2017, 12:44

Che forse interpreterà un antenato del suo personaggio di TNG ? O forse era in semplice visita ai set di Discovery
ImmaginePartecipa anche tu al SETI @ HOME nel gruppo di StarTrekItalia

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 15 mag 2017, 12:14

Sembra che molto presto avremo qualche novità su Star Trek Discovery, almeno a sentire Ted Sullivan, produttore supervisore della serie.

E' probabile che sapremo qualcosa di più mercoledì, all'annuale conferenza della CBS rivolta a soci ed investitori (l'anno scorso è in quell'occasione che è stato presentato il primo trailer della serie).

In più: su Twitter Sullivan ribadisce ai fan che DSC è un genuino prequel della TOS (non un reboot e non un remake) e Rainn Wilson - il nuovo Harry Mudd - twitta che la sceneggiatura che gli è stata sottoposta è davvero ottima.


Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 16 mag 2017, 10:52

Vi ricordate la foto di Frakes su un set da astronave? Se non la ricordate basta salire qualche post più su :mrgreen:

Comunque, la foto non ha nulla a che vedere con Discovery, si tratta del set di The Orville, la nuova serie comica di Seth MacFarlane, spudoratamente ispirata a Star Trek!

Ecco il trailer:




Foto e dettagli su TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 16 mag 2017, 19:56

Per la prima volta da quando è stato scritturato nel ruolo del Capitano Lorca della U.S.S. Discovery, l'attore Jason Isaacs si è lasciato sfuggire qualche commento su Star Trek Discovery.

L'occasione l'ha fornita un'intervista rilasciata a GoldDerby dove Isaacs ha parlato principalmente del suo ruolo da cattivo nella serie Netflix The OA, ma scherzando sulla assoluta intransigenza del vincolo di segretezza a cui è legato, ha comunque espresso il suo parere entusiastico sulla nuova serie di Star Trek.
Posso solo dirvi che ho cominciato le riprese ed è qualcosa di follemente mitico! Mi sento come un bambino di cinque anni quando devo recitare certe battute che fanno parte della storia della saga. Qualsiasi altra cosa vi dicessi vi rovinerebbe la sorpresa.

E' cosa nota che la serie sarà Star Trek a tutti gli effetti, ma non come lo conosciamo. Hanno modificato un mucchio di cose. E' un'esperienza nuova ma al contempo familiare.

Parlando del suo rapporto con Star Trek, l'attore ha dichiarato di aver visto la Serie Originale crescendo con la sua famiglia e di recente l'ha guardata di nuovo, maturando una sincera ammirazione per gli interpreti originali:
Guardando William Shatner e Leonard Nimoy ho capito che personalità geniali fossero e come sono riuscite ad elevare una produzione prosaica in qualcosa di epico. Inoltre non avevano molti soldi, il budget era scarso quindi ogni settimana dovevano realizzare una stupefacente storia con una morale, che riuscivano in qualche modo a rendere universale. William Shatner riesce a caricare anche la battuta più banale di una passione Shakespeariana. Non è facile. Per me è una sfida, non è un'eredità semplice ma sto facendo del mio meglio.
Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 17 mag 2017, 0:02

Il CEO di CBS Interactive Jim Lanzone ha discusso di Star Trek Discovery con CNET e sebbene non abbia rivelato alcun dettaglio ha insistito su un aspetto già rimarcato in passato, ovvero che la nuova serie sarà più "realistica" rispetto alle precedenti incarnazioni, precisando che nel rispetto della tradizione, esplorerà nuovi territori "culturalmente e filosoficamente".

Senza dubbio la stanno realizzando in modo diverso che in passato. Sarà molto cinematografica - una produzione di altissima qualità - e sarà più realistica, secondo gli standard di molti show on-demand odierni. Sicuramente è quello il tipo di approccio che sta seguendo tutto lo staff.

Lo scopo è realizzare una grande serie di Star Trek. Le persone che ci stanno lavorando non sono personale interno alla CBS ma showrunner professionisti e molto talentuosi. Sono persone totalmente permeate da Star Trek, che conoscono la storia del programma e credo che la nuova serie rispecchi tutto questo. Di sicuro sarà molto originale e molto diversa - in senso positivo - rispetto a quanto è stato mostrato finora. Ma anche questo ha sempre fatto parte della storia di Star Trek, una serie che ha sempre battuto nuove frontiere, culturalmente e filosoficamente.

E' sempre stato uno show molto intelligente, arguto, che si è spinto oltre le solite dinamiche della fantascienza e degli effetti speciali. Conoscendo le persone che stanno realizzando la nuova serie e chi sono i creativi, sono certo che abbiano perfettamente chiaro tutto questo e sicuramente saranno elementi portanti dello show.


Considerando che la serie non sarà in onda sulla TV tradizionale ma in streaming su internet, alcuni commenti passati di Lanzone hanno dato origine a speculazioni sulla possibilità che in Discovery siano mostrate scene di violenza e di sesso senza filtri. Anche alcune dichiarazioni in merito rilasciate dall'attrice Sonequa Martin-Green - protagonista di Discovery - andavano in tal senso, quando definiva la serie: "più corposa, più cruda e realistica".

Ecco perché al CEO di CBS Interactive è stata posta apertamente la domanda: "In Discovery vedremo scene di violenza e di sesso paragonabili a quelle di Game of Thrones?"

Ne dubito fortemente. Ma adesso, se servisse, potremmo anche mostrarle. Se i produttori e gli autori volessero raccontare quel tipo di storia, ora potrebbero farlo perché online - tecnicamente - non esiste il classico sistema di classificazione dei contenuti. In passato mi hanno rivolto questa domanda ed io ho risposto semplicemente "Si, teoricamente" e da allora la gente è impazzita, c'è chi va in giro a dire: "Non posso credere che mostrerete Klingon nudi!"

Sulla data di debutto, anche Lanzone indica il periodo autunnale come ha già fatto varie volte il CEO della CBS Les Moonves.


Fonte: TG TREK
Immagine

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Re: Star Trek Discovery (Nuova serie in arrivo nel 2017!)

Messaggio da Miles » 17 mag 2017, 21:55

Rilasciata la prima immagine ufficiale da Star Trek Discovery. Nuovo video a breve!


Poche ore fa la CBS ha ufficialmente reso pubblica la prima immagine in assoluto tratta da Star Trek Discovery.

Questa prima foto mostra il Capitano della U.S.S. Shenzhou Philippa Georgiou (interpretato da Michelle Yeoh), insieme al primo ufficiale della U.S.S. Discovery Michael Brunham (Sonequa Martin-Green) sulla superficie di quello che è presumibilmente un pianeta alieno.

Immagine

Anche se la serie viene girata a Toronto, l'immagine in questione è stata scattata da qualche parte in Giordania, il che fa di Star Trek Discovery la prima serie TV di Star Trek ad aver effettuato riprese fuori dal Nord America.

Anche se i due personaggi non indossano l'uniforme di ordinanza, è possibile notare alcuni dettagli, in particolare gli oggetti di scena: uno ha l'aspetto di un comunicatore

Immagine

L'altro è un tricorder (lo conferma anche il produttore supervisore Ted Sullivan su Twitter):

Immagine


Le sorprese non finiscono qui, però: come già anticipato un paio di giorni fa, la CBS sta per partecipare all'annuale conferenza organizzata per i soci e gli investitori e il CEO della compagnia, Les Moonves, conferma che è previsto l'arrivo di un nuovo video per Discovery!

Dice Moonves:
Alla presentazione di oggi ci sarà un intervento di Marc DeBevoise che parlerà nello specifico di CBS All Access e mostrerà la prima clip tratta dalla nuova serie di Star Trek. Quindi, siamo promti a mostrarvi qualcosa. E' una breve clip ma è efficace e ne andiamo fieri.



Fonte: TG TREK
Immagine

Rispondi

Torna a “Discovery”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite