Le considerazioni di William Shatner su Star Trek II: L'Ira di Khan

Quando l'ira può far danni
Rispondi
Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 5932
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Le considerazioni di William Shatner su Star Trek II: L'Ira di Khan

Messaggio da Miles » 19 ago 2017, 0:49

Il 10 ed il 13 settembre in oltre seicento sale cinematografiche americane verrà proiettata la versione Director's Cut, rimasterizzata digitalmente, del film Star Trek II: L'Ira di Khan e William Shatner sta promuovendo l'evento.

In questa intervista rilasciata a ING, Shatner ha parlato (tra le altre cose) di eroi e cattivi, della TV di oggi, di Nicholas Meyer e di Gene Roddenberry.





Secondo Shatner, non era una buona idea ripescare elementi tratti dalla serie TV anni '60 per il sequel di The Motion Picture, ma ha dovuto ricredersi:
Ricordo che cominciarono a parlare di un secondo film e la discussione verteva su quale elemento scegliere, fra quelli visti nei 79 episodi della serie TV. Ma io continuavo a chiedere: perché scegliere qualcosa dalla serie TV, perché non inventare qualcosa di nuovo? Ma le persone a capo del progetto erano più lungimiranti di me e hanno capito che ai fan sarebbe piaciuto... che tutto avrebbe risuonato di una vibrazione positiva se avesse riecheggiato qualcosa visto in TV per svilupparlo in un film. E avevano assolutamente ragione. Anche il fatto che l'attore originale [Ricardo Montalban] fosse disponibile a riprendere il suo ruolo ha giocato a vantaggio del film.

Shatner spiega anche come funziona la chimica che si attiva tra l'eroe e la sua nemesi:
E' un dato di fatto che l'eroe è tanto più forte quanto lo è il cattivo. Se l'eroe riesce ad avere la meglio su un antagonista potente, immaginate quanto potente dev'essere l'eroe stesso quindi, migliore è il cattivo, migliore è l'eroe.

Noi avevamo [come nemesi] un individuo molto potente ma, al di la di questo... lo stesso Ricardo, anche se s'era fatto male alle gambe, aveva una presenza massiccia, specie nella parte superiore del corpo ed era un attore talmente bravo che è riuscito ad interpretare un personaggio magnifico.

In quello che sembra un assist alla nuova serie Star Trek: Discovery, Shatner ha anche elogiato l'impostazione seriale delle produzioni televisive odierne. Un'opportunità che negli anni '60 non era possibile sfruttare:
In una serie TV... se sei fortunato, ti ci impegni cinque anni. Non hai la possibilità di maturare. Ma se nell'episodio 1 accade un evento che insegna ai protagonisti qualcosa che gli tornerà utile nell'episodio 14, credo che sia una buona cosa. Così non ripeteranno nell'episodio 14 gli errori commessi nell'episodio 1. E' il tipo di esperienza che aggiunge qualcosa al tuo personaggio e lo fa evolvere. Credo che sia bello.

Shatner ha anche parlato di Nicholas Meyer (regista de L'Ira di Khan) e di Gene Roddenberry, il creatore di Star Trek:
Nick Meyer è uscito con una delle mie figlie, per un po'. Era un suo spasimante e l'ho trattato di conseguenza. Poi alla fine ha sposato un'altra. E anche in questo caso l'ho trattato di conseguenza [dice ridendo].

Gene… Gene era… la questione è capire quanto vogliamo veramente sapere di lui. Gene era il tipico autore molto chiuso nei suoi pensieri. Io ritengo che tutti coloro che scrivono - per professione e dedicando molto tempo alla scrittura - quando vanno nel proprio ufficio, alla popria scrivania o dovunque gli piaccia scrivere, si proiettano in se stessi e vivono nella loro mente. E forse lo fanno perché non sono pratici nel trattare con le altre persone. Quindi scrivono storie di fantasia. E quando diventano anche produttori, autori-barra-produttori (come facevano all'epoca) la combinazione non calza molto bene... se posso dire così. E questo è stato il suo caso. Era... era un tipo freddo. Aveva il suo modo di fare le cose, e aveva bisogno che... no, lasciamo stare, preferisco non infilarmi in questo discorso. Diciamo solo che era un tipo freddo. E infatti, dopo le prime 13 trasmissioni ha avuto poco a che fare con Star Trek.

Fonte: TG TREK
Immagine

Rispondi

Torna a “L'Ira di Khan”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite