Wikileaks


Avatar utente
VulcanSmile
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1917
Iscritto il: 27 ago 2007, 13:16
Località:
Contatta:

Wikileaks

Messaggio da VulcanSmile » 28 nov 2010, 22:19

Non voglio entrare nel merito delle rivelazioni perché stanno appena iniziando a uscire, e comprensibilmente (ma fino a un certo punto) i siti dei giornali italiani rilanciano in primo luogo il folklore berlusconiano e paraberlusconiano (Putin, Gheddafi) e non tantissimo d'altro.

E' solo che mi è venuta una preoccupazione. Fondata su una vaga associazione d'idee più che su un ragionamento reale, ma ve la butto lì. Non è che in qualche modo riusciranno a usare questa faccenda come pretesto per dare un "bel" giro di vite contro la libertà del web?

edit: e senza voler sminuire la portata dell'evento, se non altro per il panico generato, per il momento anche le varie "rivelazioni" sui paesi arabi anti-iraniani, sull'atteggiamento di Obama verso l'Europa (quando venne qui la prima volta incontrò solo capi di Stato e nessun alto rappresentante UE) sono la certificazione di cose già sapute, dette e scritte. Vediamo come evolve la situazione. Segnalo Calderoli che invoca la saggezza padana e sostiene che la Lega aveva previsto tutto (cioè che la globalizzazione è un casino, vedi ad esempio la finanza internazionale, dice lui).

"I have a dream; a dream that all people... Humans, Jem'Hadar, Ferengi, Cardassians... will someday stand together in peace... around my Dabo tables." (Quark)

Avatar utente
Dracon di Vulcano
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7388
Iscritto il: 6 ott 2002, 19:51
Località: South Africa
Contatta:

Messaggio da Dracon di Vulcano » 28 nov 2010, 23:02

Mentre leggevo il tuo post ho avuto una fulminazione, e ho capito finalmente chi mi ricordava Calderoli.

Immagine
Immagine

Detto questo, ti lascio immaginare dove direi a Calderoli di ficcarsi i suoi giudizi...
Immagine
Usicheze na simba ukamtia mkono kinywani

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7783
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 28 nov 2010, 23:15

Come evolverà la situazione, compresi presunti giri di vite, dipende anche da come tutti, noi compresi, reagiremo.
Internet ha sempre "messo a disposizione" una mole di dati incontrollabile; adesso, da un singolo sito, potremmo leggere paginate e paginate di storia sinora solo immaginata o supposta.
Lo faremo? Ne terremo conto?
O continueremo a cercare il filtro di altri media che, in quanto a capacità "fisica" di esporre informazioni, non possono assolutamente competere?

Il gioco è appena cominciato, ammp.

La SF ci aveva già pensato, e senza arrivare "semplicemente" al problema delle informazioni riservate e rivelate.
Un esempio: "Un logico di nome Joe" di M.Leinster (1946) :wink:

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 29 nov 2010, 9:18

Il giro di vite stanno cercando di darlo già da un po'. Mi auguro che "Noi Viaggiatori" non glielo permetteremo... su giudizi e ficcaggi quoto il Caro Confratello.

P.S. Per quanto tiguarda Wikileaks, "mi son fatto una risata" [cit.] :smokin:

----------------------------EDIT-------------------------------

http://www.repubblica.it/esteri/2010/11 ... e-9636339/

[:ride]



"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

palmas73
Guardiamarina
Guardiamarina
Messaggi: 299
Iscritto il: 6 giu 2009, 11:56
Località:

Messaggio da palmas73 » 2 dic 2010, 19:31

novita!?!?

Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 3 dic 2010, 9:55

Tante
Divertenti

Adesso basta scrivere però, sono stanco... stanotte ho avuto un festino da nabab.....................TUMP

RONF RONF


:smokin:

"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 3 dic 2010, 15:03

Sono all estero non so bene di cosa state parlando per cui non ci metto becco ( una volta tanto ) ma ci tengo a precisare all esimio mr. TheGib che da wikileaks otteniamo paginate e paginate di documenti . La Storia e quella che si ottiene dopo aver filtrato , ognuno col colino che preferisce , un po di documenti .
Saluti da un paese caldo :-))) .


Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7783
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 3 dic 2010, 15:14

Infatti ho scritto "storia" con la minuscola. Mentre dei filtri mi pare di aver parlato :wink:

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7783
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 6 dic 2010, 22:03

Dal blog "IL NON-SENSO DELLA VITA" DI Piergiorgio Odifreddi
(l'evidenziazione in giallo è opera mia)

http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/?ref=HRER2-1

Le rivelazioni matematiche di Assange

Le rivelazioni di Wikileaks hanno scosso il mondo, e continueranno a farlo. Gli stati del globo hanno fatto quadrato, stracciandosi le vesti e rivendicando il diritto alla segretezza. Come se la trasparenza non fosse un dovere, almeno per le sedicenti democrazie, che invece adottano sistematicamente un doppio standard basato sulla sottile distinzione fra «legalità» e «legittimità».

La distinzione, in Italia, ha sostenitori che arrivano fino alle più alte cariche dello Stato, dai Ministri dell’Interno ai Presidenti della Repubblica. E non è certo un caso che molti di coloro che hanno ricoperto la prima carica, siano poi arrivati a ricoprire la seconda: da Segni e Cossiga, a Scalfaro e Napolitano.

Lo stesso Cossiga mi ha spiegato una volta la distinzione fra i due concetti, in questi termini: «La legittimità è ciò che attiene alla natura degli interessi costitutivi dello Stato, mentre la legalità riguarda soprattutto i metodi per realizzare i fini dello Stato. Non esiste servizio segreto che non sia illegale, ma l’illegalità del servizio è giustificata dalla concordanza dei suoi fini con la legittimità».

E’ chiaro che, da queste premesse, non possono che derivare comportamenti duplici delle istituzioni, che sistematicamente dicono in pubblico ciò che la legge e la decenza richiedono loro di dire, ma fanno poi in privato ciò che la prassi e gli interessi consigliano loro di fare.

Solo i governi rivoluzionari possono sognare di scardinare i fondamenti di questa doppia morale, salvo poi rientrare nei ranghi non appena possibile. Ad esempio, quando Trotsky divenne ministro degli Esteri del primo governo bolscevico, dichiarò che avrebbe divulgato i termini dei trattati segreti firmati dal governo zarista, e avrebbe chiuso il ministero in poche settimane. Ma niente di questo successe, ovviamente.

Wikileaks oppone alla realpolitik della doppiezza un’ideologia della trasparenza che, almeno per quanto riguarda il portavoce Julian Assange, affonda le sue radici nel pensiero scientifico in generale, e matematico in particolare. L’uomo più ricercato del mondo, accusato di «terrorismo» per aver confermato coi fatti che la verità è rivoluzionaria, ha infatti un passato di studente di matematica e fisica all’Università di Melbourne, dal 2003 al 2006.

E nel suo blog di qualche anno fa, intitolato IQ come acronimo di Interesting Questions, questo passato affiora in molti post. Ad esempio, quello del 12 luglio 2006 testimonia che Assange partecipò al convegno dell’Istituto Australiano di Fisica, e che l’anno prima rappresentò la sua università alla Competizione Nazionale Australiana di Fisica. Altri post affrontano invece problematiche di filosofia o sociologia della matematica, dall’uso dei numeri immaginari, all’influsso del pensiero maschile nello sviluppo della disciplina.

Il post più interessante è però forse quello del 29 agosto 2007, intitolato «Irrazionalità nelle discussioni», che nota: «Potete provare che da A segue B, da B segue C, … , da H segue I, da I segue L, e accorgervi che la Giustizia annuisce e concorda. Ma se poi, con un colpo di teatro, affermate che allora necessariamente da A segue L, la Giustizia si tira indietro e rifiuta l’assioma di transitività, nel caso che L stia per Libertà». In altre parole, quando la Logica non fa comodo, la si rifiuta senza farsi problemi.

Il post continua cosí: «Spesso ci tocca sentirci ribattere che, se crediamo X, allora ne segue una certa cosa. Oppure che, se crediamo X, questo porta a un’altra cosa. Ma tutto ciò non ha niente a che fare con la verità di X, e dimostra che le conseguenze sono trattate con più reverenza della Verità». In altre parole, invece di preoccuparsi di quale sia la Verità, ci si preoccupa di quali possano essere le sue conseguenze.


La conclusione del post sembra una dichiarazione preventiva di intenti per ciò che Assange avrebbe incominciato a fare di lí a poco: «Proprio quando ci sembra che ogni speranza sia persa, accade un miracolo. La gente dimostra di voler vedere dove punta l’ago della bussola, di aver fame di Verità. Ed ecco la Verità che la libera dalle manipolazioni, che le toglie l’anello dal naso. Siano benedetti i profeti della Verità, i suoi martiri, i Voltaire e i Galileo, i Gutenberg e gli Internet, i serial killer della delusione, quei brutali e ossessivi minatori della realtà, che distruggono ogni marcio edificio fino a ridurlo a rovine su cui seminare il seme del nuovo».


P.S. "Sorridi... sei su Wikileaks!!!!"

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

Avatar utente
Miles
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 6113
Iscritto il: 10 apr 2003, 20:05
Località: Palermo
Contatta:

Messaggio da Miles » 6 dic 2010, 23:01

Penso che, se questa storia l'avesse immaginata Roddenberry, Assange sarebbe il classico viaggiatore/prometeo dal futuro che porta la conoscenza positivista a noi primitivi

Immagine

Potere ai FAN![:mauri12]

Avatar utente
VulcanSmile
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 1917
Iscritto il: 27 ago 2007, 13:16
Località:
Contatta:

Messaggio da VulcanSmile » 7 dic 2010, 12:17

Quando i logici parlano di verità applicandola alla realtà, tremo. Non so se ne ho già parlato sul forum: una mia parente insegna Sociologia a Tunisi e ha una teoria molto interessante sul motivo per cui nelle facoltà scientifiche della città gli studenti di simpatie estremiste (religiose ovviamente) siano più numerosi che nelle facoltà umanistiche. Nelle prime la matematica ti porta logicamente a un risultato vero e incontrovertibile, che è la cosa più simile a Dio. Mentre le facoltà umanistiche non possono che instillarti dei dubbi. Regola approssimativa, chiacchiera da bar, quello che volete, ma a me ha fatto pensare. Sono abbastanza convinto che in molti casi la strada da A a L sia costellata di tanti e tali dubbi da negare fondamento, nei fatti, alla transitività così semplice, fredda e tagliente.

"I have a dream; a dream that all people... Humans, Jem'Hadar, Ferengi, Cardassians... will someday stand together in peace... around my Dabo tables." (Quark)

interforever
Capitano
Capitano
Messaggi: 9412
Iscritto il: 30 ago 2003, 8:08
Località: Bergamo
Contatta:

Messaggio da interforever » 7 dic 2010, 14:12

Mah... Questa è l'esatto contrario di quello che penso io.. La scienza deve dare dubbi, non certezze. E i logici sanno benissimo qual è il campo delle deduzioni.

W FILIPPO E SARA!!!!!!!!!
Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l'azzurro sullo sfondo d'oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perchè noi siamo fratelli del mondo...
Ps: Rispetto!!!

Avatar utente
TheGib
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 7783
Iscritto il: 16 gen 2005, 10:21
Località: Livorno - Italy

Messaggio da TheGib » 7 dic 2010, 15:14

Appunto.
Il problema, e credo sia questo l'ambito della riflessione Odifreddi/Assange, nasce quando si nega totalmente la logica; vuoi perché si nega l'evidenza, vuoi perché ci si premura di dimenticare quanto affermato il giorno prima.
Non c'è bisogno di arrivare ad una Verità Assoluta, basterebbe non nascondere continuamente sotto il tappeto qualsiasi piccola verità/realtà contingente.

La nostra vera nazionalità è l'umanità. H.G.Wells
-----------------------------------------
"...c'è una certa drammatica ironia in tutto questo, una sincronia che sconfina con la predestinazione, si potrebbe dire..." R.Giles

ormazad
Comandante
Comandante
Messaggi: 2827
Iscritto il: 25 gen 2005, 21:03
Località: Venezia

Messaggio da ormazad » 7 dic 2010, 15:22

Sul mito della trasparenza assoluta Asimov ha scritto un bel racconto che si puo leggere nella raccolta Earth as room enough . Sono via da casa quindi scusatemi se non riesco a darvi il titolo . Il buon dottore aveva capito tutto 50 anni fa senza mai aver sentito parlare di internet e di wikileaks .


Avatar utente
spones
Ammiraglio di Flotta
Ammiraglio di Flotta
Messaggi: 27630
Iscritto il: 7 ott 2002, 7:55
Località: Catania

Messaggio da spones » 7 dic 2010, 15:55

Intanto l'hanno arrestato con una (piuttosto comoda) accusa di stupro...

Tutti delinquenti questi "trasparenti"... :smokin:



"Those people who think they know everything are a great annoyance to those of us who do."

Isaac Asimov

------------------------------

:smokin: Denny Crane :smokin:

Rispondi

Torna a “Attualità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite